Martedì, 11 Agosto, 2020

Ryanair, profondo rosso: 185 milioni di passivo, passeggeri -99%

Fornito da La Repubblica Fornito da La Repubblica
Esposti Saturniano | 29 Luglio, 2020, 10:54

Perdita netta di 185 milioni di euro nel primo trimestre dell'anno fiscale 2020/21, numero di passeggeri diminuito del 99%, tutto a causa della pandemia di coronavirus.

Ryanair ha aggiunto che l'attuale incertezza significa che non è in grado di fornire alcuna guida per il 2021."Tuttavia, il gruppo Ryanair emergerà dalla crisi di Covid-19 con una base di costi molto più bassa, che sarà essenziale per finanziare tariffe più basse poiché il gruppo compete con vettori di bandiera con aiuti di Stato illegali".

Ryanair fa sapere inoltre di aspettarsi una perdita netta più contenuta per il secondo trimestre, sempre che la curva dei contagi non torni a risalire: "Non è possibile prevedere quanto a lungo persisterà la pandemia e la nostra paura principale al momento è quella di una seconda ondata in Europa nel tardi autunno, quando comincia la stagione influenzale". Hanno volato in 500mila contro i 42 milioni dell'anno precedente. La società ha affermato che le misure di riduzione dei costi sono state implementate con successo e che vede opportunità di espandere la propria rete mentre altre compagnie aeree riducono la capacità. "Ringrazio Ryanair per la fiducia verso il mercato cuneese, che nel periodo autunno-invernale esprime le sue migliori potenzialità" ha commentato Anna Milanese, direttore generale dell'Aeroporto di Cuneo. Ryanair ha infattidichiarato che prevede di operare al 40% del programma normale in questo mese, per arrivare al 60% ad agosto e circa al 70% a settembre. E stima per il 2021 un calo del traffico del 60 per cento a 60 milioni di passeggeri da 149 milioni.

Altre Notizie