Lunedi, 03 Agosto, 2020

Ops Intesa-Ubi, la Consob concede due giorni in più

Intesa-Ubi domani l'ultimo giorno per aderire all'offerta Victor Massiah Carlo Messina
Esposti Saturniano | 28 Luglio, 2020, 21:34

Di fatto ha aderito la parte di soci del Car che non aveva già detto sì all'opas di Intesa, dato che le fondazioni Cr Cuneo (5,9%), Banca del Monte di Lombardia (3,9%) e Cattolica Assicurazioni (1%) avevano già aderito.

A Intesa Sanpaolo non serve la 'proroga' decisa d'ufficio da Consob sulla durata dell'opas lanciata dalla banca su Ubi Banca per raggiungere il proprio obiettivo e conquistare la maggioranza dell'ex popolare.

Le adesioni all'offerta sono salite ieri al 43,48% grazie principalmente all'apporto, nella giornata di ieri, di oltre il 10,82% del capitale di Ubi, il dato più alto dall'avvio dell'opas di Intesa SanPaolo sulla banca.

L'offerta pubblica di acquisto e scambio lanciata da Intesa Sanpaolo su Ubi Banca supera dunque di slancio sia la soglia minima del 50% del capitale più un'azione che quella dei due terzi della base azionaria, necessaria per controllare l'assemblea straordinaria e procedere alla prevista fusione. E' così spianata la strada per il piano di Intesa, che prevede, per soddisfare le richieste dell'Antitrust, di cedere oltre 500 sportelli a Bper e di creare un gruppo da 5 miliardi di utile al 2022, con sinergie che a regime raggiungeranno i 700 milioni.

La nuova entità sarà uno dei primi gruppi dell'Eurozona. Chi invece non sembra intenzionato a rafforzarsi in Italia è l'ad di Unicredit, Jean Pierre Mustier, che recentemente ha di nuovo smentito qualunque interesse per operazioni di m&a.

Altre Notizie