Mercoledì, 30 Settembre, 2020

2 barche con 140 migranti in difficoltà

Due barche in difficoltà nel Mediterraneo: ci sono 140 persone Mediterraneo, 140 migranti in seria difficoltà: “Stiamo morendo”
Evangelisti Maggiorino | 28 Luglio, 2020, 10:02

La richiesta di soccorso è stata ricevuta da Alarm Phone, il call center per i migranti in difficoltà nel Mediterraneo.

Il loro ultimo allarme è di questa notte. Hanno chiamato Alarm Phone quando il motore ha smesso di funzionare e stavano imbarcando acqua. "Il tubolare destro si sta sgonfiando e le 100 persone a bordo stanno cercando di sgonfiare il gommone dall'acqua che vi sta entrando". "Dicono di non poter rimuovere l'acqua dalla barca perché è sovraffollata. Urlano: 'stiamo morendo!'. Il mercantile #Maridive230 è a 20 miglia dalla barca e potrebbe ricevere ordine di soccorrere ma Malta non risponde alle nostre chiamate". Autorità maltesi & italiane sono informate ma non rispondono. Una seconda barca, con quarantacinque persone a bordo, si trova in zona di competenza maltese e avrebbe difficoltà a procedere. Al momento si sa che gli sventurati sarebbero partiti dalla Libia. "Ancora una volta, chiediamo alle autorità di coordinare immediatamente un'operazione di soccorso".

Per tamponare momentaneamente l'emergenza, un pattugliatore della Guardia di finanza è stato inviato nell'isola. Lo riporta Alarm Phone che è in contatto con i migranti. Nessuno degli ospiti dell'hotspot è affetto dal virus.

Una buona notizia per il sindaco di Lampedusa, Totò Martello che, dopo l'allarme lanciato dal sindacato di polizia Fsp su possibili presenze di malati di Covid, ha parlato di "fake news" ed annunciato la presentazione di una denuncia per procurato allarme. Il tampone cui è stata sottoposta è risultato positivo.

Altre Notizie