Mercoledì, 27 Gennaio, 2021

Vaccino Coronavirus, buone notizie da Oxford

Coronavirus, funziona il vaccino nato tra Oxford e Pomezia Coronavirus, svolta sul vaccino? "Forte risposta immunitaria", una speranza con firma italiana
Machelli Zaccheo | 21 Luglio, 2020, 00:37

"Un vaccino di successo contro il Sars-CoV-2 potrebbe essere usato per evitare infezioni, malattie e morte nell'insieme della popolazione, con le popolazioni più a rischio come operatori ospedalieri e anziani rese prioritarie nel riceverlo".

Il vaccino anti-Covid messo a punto dallo Yenner Institute della Oxford University assieme alla Irbm di Pomezia "ha indotto una forte risposta immunitaria e anticorpale fino al 56esimo giorno della sperimentazione in corso". È quanto riporta la rivista britannica Lancet che pubblicherà uno studio sui risultati del vaccino in lavorazione Oxford. Questi hanno mostrato produzione di anticorpi e cellule T in grado di combattere il virus.

Johnson: "Da Oxford notizie molto positive" Su Twitter Boris Johnson ha commentato come "molto positive" le notizie sui risultati dei primi trials sul prototipo di vaccino in via di sperimentazione da parte dell'università di Oxford. Dai laboratori, dove si conducono le ricerche, arriva comunque l'invito alla cautela perchè occorrono altre fasi di verifica per la valutazione della formula di protezione dal contagio. Nel gruppo di dieci candidati cui sono state somministrate due dosi del vaccino la risposta immunitaria è risultata particolarmente marcata.

"Ovviamente sono speranzoso, tengo le dita incrociate, ma dire che sono certo al 100% che avremo un vaccino quest'anno, o in effetti l'anno prossimo, è purtroppo solo un'esagerazione". E mentre almeno 8 grandi trial sui candidati vaccini sono allo studio in Gran Bretagna, lo Chief Medical Officer Chris Whitty sottolinea che "ci sono diversi vaccini promettenti all'orizzonte".

Altre Notizie