Sabato, 08 Agosto, 2020

SERIE B, Juve Stabia-Entella finisce in rissa: coinvolto un ex Reggina

DIRETTA STREAMING – Juve Stabia – Entella – Risultato LIVE, Gol e Highlights Juve Stabia-Entella, lite finale. Coppolaro in ospedale, 3 persone in Caserma
Cacciopini Corbiniano | 11 Luglio, 2020, 16:37

L'episodio in questione è accaduto in avvio di ripresa, quando il difensore dei liguri Mauro Coppolaro e l'attaccante delle vespe Luigi Canotto sono stati espulsi dall'arbitro Baroni di Firenze a seguito di una rissa avvenuta a metà campo.

Un parapiglia frutto di una gara tesissima e che ha visto il risultato finale di 1-1. Secondo quanto riportato da 'La Gazzetta dello Sport', uno dei collaboratori del tecnico di casa Caserta, Pasquale D'Inverno, si è scontrato con Coppolaro.

La sfida in programma allo stadio Romeo Menti di Castellammare andrà in onda su DAZN che detiene i diritti di tutto il campionato cadetto.

Tuttavia, come informa 'La Repubblica', D'Inverno sarebbe stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, mentre la polizia avrebbe identificato tutti i partecipanti alla rissa. Canotto è rientrato negli spogliatoi ed al termine del match ha anche avuto un sereno confronto con il direttore di gara.

In tarda serata, la Juve Stabia aveva diffuso una nota: "In merito a quanto avvenuto in occasione della gara Juve Stabia-Entella negli istanti successivi al momento dell'espulsione dei calciatori Canotto e Coppolaro, la S.S. Juve Stabia tiene a precisare che il calciatore Luigi Canotto - a differenza di quanto apparso su alcune testate on line - non è assolutamente stato trasportato in caserma e sottoposto a stato di fermo". Alla scena hanno infatti assistito un delegato della Lega B e le forze dell'ordine, che hanno portato in caserma tre membri della Juve Stabia, attualmente in stato di fermo. Sia l'Entella che Coppolaro sarebbero intenzionati a sporgere denuncia, ma prima di procedere occorrerà il via libera del Presidente della FIGC Gabriele Gravina. "Spiace dover leggere fantasiose ricostruzioni che la società si vede costretta a smentire con forza".

Altre Notizie