Giovedi, 13 Agosto, 2020

Il Giornale - Macché Juve-Toro, e’ il giorno del record di Buffon

Del Piero su Buffon: Gigi Buffon, tutti i record: le presenze in A e con la Juventus, l’imbattibilità, gli scudetti
Cacciopini Corbiniano | 06 Luglio, 2020, 13:54

Gianluigi Buffon ha parlato del suo record ottenuto oggi nel derby, che lo fa diventare il recordman della serie A con 648 presenze.

È stato però proprio il record di Maldini a portata di mano lo stimolo principale che un anno più tardi ha convinto lo stesso portiere a tornare a Torino con un ruolo definito di chioccia dello spogliatoio e di vice Szczesny. "Ora sono felicissimo, ma prima il pensiero del record non mi toccava". Avevo tantissimi sogni, alcuni grandiosi, e sulla spinta di quell'approccio alla vita di non volermi mai accontentare sono arrivato qui. Battere il record di presenze con la Juve di Del Piero non è uno dei miei obiettivi, non sto giocando per questi motivi qui perché due anni fa avevo praticamente smesso.

"Almeno fino a 43 anni ci siamo, ma da quando ho compiuto 40 anni ragiono mese dopo 40, è la cosa migliore per fare anche delle valutazioni personali. Ci siamo andati talmente vicini, ma senza riuscire ad acchiapparla per le orecchie ed è un dispiacere", ha detto Buffon. "Finché le motivazioni e lo stato di forma sono alti è giusto continuare a giocare perché non c'è nulla che mi renda più felice di giocare certe partite".

Una storia quella tra la Juventus e Buffon che dopo l'eliminazione in Champions League con il Real Madrid e la famosa espulsione per proteste dopo il rigore concesso ai blancos sembrava essere finita, con il portiere che è volato a Parigi per vestire la maglia del Psg.

Altre Notizie