Sabato, 11 Luglio, 2020

Coronavirus, la Cina: "Verso nuova Guerra Fredda con gli Stati Uniti"

Il ministro degli esteri cinese Wang Yi Il ministro degli esteri cinese Wang Yi
Evangelisti Maggiorino | 25 Mag, 2020, 03:49

Allo stesso tempo, ha aggiunto, "gli Stati Unit devono rinunciare a voler cambiare la Cina e rispettare la sua volontà di sviluppo nazionale".

Il ministro degli Esteri Wang Yi, parlando in conferenza stampa a margine dei lavori della sessione parlamentare, ha spiegato che i due Paesi "non dovrebbero avere conflitti e cooperare in una logica win-win e di rispetto reciproco".

Un passaggio della conferenza ha toccato anche il tema coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE).

Parlando poi del rapporto tra la Cina e l'Unione Europea, il ministro Wang Yi ha voluto sottolineare l'importanza di una collaborazione tra le parti, per arrivare a un bene comune senza alcun vincitore. Ha precisato, però, la necessità che l'indagine sia "libera da interferenze politiche" e basata su "motivazioni scientifiche". "La differenza tra la Cina e alcuni politici statunitensi è ampia quanto quella tra fatti e menzogne, tra scienza e pregiudizio", ha detto Wang rispondendo alle accuse dagli USA.

Pechino è inoltre accusata di aver messo in piedi una sorta di "diplomazia delle mascherine": una studiata fornitura di materiale medico per dividere o guadagnare peso politico tra i diversi Stati membri della Ue.

Infine, il ministro ha parlato dei rapporti con Taiwan ricondotti ad "affari interni".

Altre Notizie