Lunedi, 25 Mag, 2020

Coronavirus in Campania, nuova ordinanza su spiagge e zoo

Coronavirus e stagione balneare, scoppia il problema delle spiagge libere Mare, Biondi: "I lidi faranno la loro parte, ma sarà possibile sorvegliare le spiagge libere?"
Cacciopini Corbiniano | 23 Mag, 2020, 23:20

Via libera da oggi, sabato 23 maggio, allattività degli stabilimenti balneari in Campania, nel rispetto di un protocollo di sicurezza che prevede almeno 10 metri quadrati per ombrellone e 1,5 metri minimi tra sdraio e lettini, salvo che per gli appartenenti allo stesso nucleo familiare. Gli utenti indossano la mascherina al momento dell'arrivo, fino al raggiungimento della postazione assegnata e analogamente all'uscita dallo stabilimento. "I Comuni dovranno garantire l'adozione di misure di mitigazione del rischio analoghe a quelle previste per gli operatori/gestori degli stabilimenti, incluse, in particolare, la regolamentazione degli accessi per evitare assembramenti e garantire il distanziamento sociale -afferma il Protocollo- l'informativa e il rispetto delle misure di mitigazione di rischio da parte dei bagnanti; le procedure di pulizia e igienizzazione delle eventuali attrezzature promiscue presenti, come i servizi igienici; il controllo del rispetto delle misure da parte dei fruitori delle spiagge". Consentito anche lo sbarco sulle isole ai natanti privati purché riguardi persone che devono muoversi da una regione all'altra e siano residenti o domiciliati in Campania.

Oltre ai lidi dal 25 maggio 2020 è consentito l'esercizio degli Zoo regionali. "Ma soprattutto lo ricordiamo a Bucci come presidente Anci Liguria nonché sindaco di Genova: egli forse si dimentica che proprio lui e la sua maggioranza, nello scorso Consiglio comunale, avevano votato a favore la mozione del M5S, avanzata appunto per l'impiego dei percettori del reddito in lavori socialmente utili", fa sapere il capogruppo regionale Fabio Tosi. In questo caso parliamo spazi limitati da gestire.

L'ultimo Decreto approvato dal Governo ha previsto la possibilità di riaprire le spiagge italiane dal 18 maggio, data che ha segnato la ripartenza di molte attività economiche.

Il documento recepisce le linee guida già emanate dalla stessa Regione per ciò che concerne l'attività turistica sulla costa. Riapriamo e la parola d'ordine è "Campania Sicura".

Altre Notizie