Martedì, 04 Agosto, 2020

Juventus, Rugani: "Il virus? Ho avuto paura, ora ripartire in sicurezza"

Daniele Rugani Daniele Rugani
Cacciopini Corbiniano | 23 Mag, 2020, 05:36

Ora sono tranquillo e di buon umore, il peggio è passato. Daniele Rugani ha rivissuto ai microfoni di Sky Sport l'esperienza del contagio da coronavirus. Un bel mesetto particolare, diciamo così: "l'unica cosa che conta è che tutto sia andato bene, sono fortunato ad averla avuta in forma lieve e con sintomi leggeri".

Il racconto della malattia Il senno di poi è un utile alleato per analizzare il passato con lucidità, anche se la paura vissuta emerge dalle parole di Rugani: "Due giorni dopo l'Inter, durante l'allenamento, mi sentivo strano, la temperatura si era alzata e per sicurezza la mia fidanzata mi ha consigliato di farmi controllare. Dovessimo ricominciare, ci saranno tante partite ravvicinate quindi sarà fondamentale essere pronti ad aiutare, perché vogliamo portare a casa i traguardi collettivi che ci siamo prefissati". Poi i dottori ci hanno tranquillizzato, ci hanno detto che non ci sarebbero stati problemi in gravidanza e giorno dopo giorno la situazione è migliorata. Il difensore della Juventus ha ricevuto la brutta notizia l'11 marzo scorso ed è guarito dopo 35 giorni. Sicuramente speravo di giocare di più. Però l'allenatore fa le sue scelte e io penso a fare il mio lavoro nel migliore dei modi possibili. Bisogna fare il massimo per tornare in campo con la maggior sicurezza possibile. "È sempre stata la mia filosofia e continuerò a farlo".

Altre Notizie