Giovedi, 24 Settembre, 2020

Fase 2: cassa integrazione in deroga per 3.400 lavoratori - Valle d'Aosta

Ad aprile esplode la Cig 772 milioni ore di cassa integrazione l'equivalente di un anno della crisi del 2009 Fase 2: cassa integrazione in deroga per 3.400 lavoratori - Valle d'Aosta
Cacciopini Corbiniano | 23 Mag, 2020, 05:37

"Con riferimento ai dati pubblicati sul sito INPS aggiornati all'11 maggio relativi alla Cassa Integrazione in deroga (CIGD), si precisa che per le 8.357 domande trasmesse dalla Regione all'INPS fino all'11 maggio u.s. le sedi INPS del Piemonte hanno provveduto a rilasciare il codice di autorizzazione e a darne comunicazione via PEC alle aziende, perché trasmettano il modello contenente i dati dei lavoratori, le ore di CIG e le coordinate bancarie indispensabili per il pagamento". Sono 1.222 i decreti da istruire o restituire. Scomponendo il dato, partendo dalla cassa ordinaria l'impennata è di quasi il 10 mila percento: dalle 95 mila ore autorizzate ad aprile 2019 ai 9,6 milioni di un anno dopo.

I settori che hanno fatto maggiore richiesta sono stati quello dell'industria con 605,2 milioni di ore autorizzate: ad aprile 2019 erano state solo 5,7 milioni. In merito ai Bonus di 600 euro in pagamento l'Inps fornisce i dati per provincia: Agrigento 34.075, Caltanissetta 15.955, Catania 66.771, Enna 11.794, Messina 40.442, Palermo 55.835, Ragusa 36.805, Siracusa 25.519, Trapani 28.413, per un totale di 315.609. Per quanto riguarda invece la cassa integrazione straordinaria, ad aprile 2020 sono state autorizzate 12,4 milioni di ore: tra queste, 2,3 milioni per solidarietà. Le ore autorizzate nel mese di aprile 2020, inoltre, risultano di enorme entità anche rispetto a quanto registrato nel mese precedente, dove risultavano autorizzate 12,7 milioni di ore. Nel mese di aprile 2020 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al +71,6%. Nello stesso periodo, gli interventi in deroga sono stati pari a 46,9 milioni di ore autorizzate: nell'aprile 2019 erano state autorizzate solo 20 mila ore.

Riguardo alle domande di disoccupazione, nel mese di marzo sono state presentate 142.348 domande di NASpI, nessuna di mobilità e 1.855 di DisColl per un totale di 144.203 domande, segnando un incremento del 37,2% rispetto al mese di marzo 2019 (105.099 domande).

Altre Notizie