Giovedi, 24 Settembre, 2020

Tripoli accusa la Russia: ha mandato sei caccia in aiuto di Haftar

Libia Shah Aerei russi? Mosca sa che guerra entrerebbe in altra fase Tripoli accusa la Russia: ha mandato sei caccia in aiuto di Haftar
Evangelisti Maggiorino | 22 Mag, 2020, 23:25

Le forze fedeli al Governo di Accordo Nazionale (GNA), guidate da Fayez al-Sarraj, hanno annunciato ieri, lunedì 18 maggio, la ripresa del controllo della base aerea strategica al-Watiya, situata a 140 km a ovest di Tripoli e in possesso di Khalifa Haftar dal 2014. E' persino probabile che nel volo di trasferimento gli aerei possano essere atterrati in un aeroporto egiziano, per evitare il rifornimento in volo. Le truppe del Governo di Accordo Nazionale hanno sequestrato una grande quantità di armi, munizioni e veicoli militari lasciati dalle forze di Haftar.

Lo ha confermato il portavoce dell'operazione "Vulcano di Rabbia", Mohammed Qanunu, in un comunicato. Un altro Pantsir invece e' stato colpito ad al Washka, sul fronte tra Misurata e Sirte. Ne sono stati distrutti nove in totale, forniti anche dagli Emirati, e ognuno di questi costa 17 milioni di dollari. Gli stessi droni hanno compiuto anche sei raid all'interno di Tarhuna dove si trovano le forze di Haftar. Secondo i proclami degli ufficiali di Tripoli, quindi, e' stata respinta la tregua unilaterale annunciata dal portavoce del generale Khalifa Haftar, Ahmed al Mismari, in vista della festa di fine Ramadan prevista per domenica 24 maggo.

Altre Notizie