Sabato, 24 Ottobre, 2020

Per Kurz "irresponsabile" riaprire i confini con l'Italia

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE
Evangelisti Maggiorino | 22 Mag, 2020, 23:23

Non ce l'abbiamo con nessuno, però spedire gli alpini su per il Brennero, per vedere l'effetto che fa, sarebbe anche un'idea divertente. Le parole del cancelliere austriaco Sebastian Kurz si riferiscono all'imminente riapertura dei confini in Austria, tenendo conto dell'evolversi della diffusione della pandemia. Definisce infatti "irresponsabile l'eventuale scelta di riaprire i confini all'Italia". "In nessun caso apriremo i nostri confini a Paesi che non hanno la situazione ancora sotto controllo", ha affermato il cancelliere. "Non è tempo di spot o proclami unilaterali, ma di intenso lavoro per unire l'Europa in questa fase delicata". "Chiudere i confini esterni per invogliare il turismo in Austria non mi sembra una trovata sensazionale - ha replicato Amendola -". Noi lavoriamo in coordinamento con la Commissione europea per una gestione delle frontiere coordinata in base ai dati epidemiologici.

Il governo austriaco ha assicurato che si impegnerà per garantire "un buon modello di sicurezza" che prevede test regolari per tutti gli operatori del settore che saranno a contatto diretto con il pubblico. "In quali Paese al mondo - si è chiesto Kurz durante una conferenza stampa, rivendicando l'iniziativa - vengono effettuati i test sui camerieri e su personale degli hotel che si trovano in contatto regolare con i turisti? Tutto ciò è offensivo nei confronti di un popolo che dal primo giorno di emergenza ha rispettato limitazioni e disposizioni per arrestare il contagio ben più stringenti di quelle che hanno ritenuto opportune altri paesi, dove i bar sono rimasti praticamente sempre aperti e dove le mascherine di fatto non sono quasi mai state obbligatorie".

Altre Notizie