Lunedi, 25 Mag, 2020

Coronavirus, Conte all'Oms: "Più scambio informazioni. Nessuno resti indietro sul vaccino"

Giuseppe Conte Conte: “La nostra battaglia è lontana dalla fine. Ma sul vaccino nessuno deve restare indietro”
Evangelisti Maggiorino | 20 Mag, 2020, 09:58

"Pertanto, l'Italia ritiene che sia estremamente necessario aumentare il nostro sostegno ai Paesi più vulnerabili". "Questo virus ha cambiato le nostre vite", ha detto Conte che ha parlato dell'emergenza che ha dovuto affrontare il nostro paese, il primo in Europa ad essere pesantemente colpito dal coronavirus. "Non dovremmo lasciarci nessuno alle spalle". Stiamo vivendo una crisi globale senza precedenti, una crisi che non conosce confini e non risparmia regione: "possiamo solo superarla insieme, attraverso la solidarietà, la cooperazione e la responsabilità reciproca", ha aggiunto Conte. "Abbiamo dimostrato grande resilienza, - ma ora siamo chiamati a imparare la lezione".

Il premier all'Assemblea mondiale della salute: "Dobbiamo rafforzare i meccanismi di allarme rapido, lo scambio di informazioni, l'identificazione delle migliori pratiche per migliorare la preparazione alla pandemia".

Quanto alla situazione italiana, che il 18 maggio 2020 è entrata ufficialmente nella fase della ripartenza, ha espresso cauto ottimismo. Ha infine spiegato che l'Italia ha ampliato i test e sviluppato un piano di monitoraggio nazionale in sinergia con le autorità locali.

Altre Notizie