Martedì, 26 Mag, 2020

Ciclone in arrivo in Asia,evacuazioni difficili per lockdown

India e Bangladesh, in arrivo la tempesta perfetta: milioni di sfollati Arriva il devastante super ciclone Amphan, in piena emergenza coronavirus. Evacuate 2 milioni di persone i ...
Evangelisti Maggiorino | 20 Mag, 2020, 09:56

Amphan, nonostante la sua eccezionale violenza, è uno dei tanti cicloni che ogni anno raggiungono la costa meridionale del Bangladesh, che ospita 30 milioni di persone, e quella orientale dell'India. Nel 1991, la combinazione di tifone, tornado e inondazioni uccise 139.000 persone in Bangladesh.

Si prevede che Amphan colpirà la costa con venti fino a 115 mph (185 km / h), dicono i meteorologi.

Le autorità del Bangladesh hanno avvertito che Amphan potrebbe diventare la peggiore tempesta dal ciclone Sidr nel novembre 2007, quando morirono oltre 3.000 persone. La maggior parte è morta a causa dell'aumento dell'acqua di mare.

"La velocità del vento sarà di 195-200 km/h nelle aree residenziali".

India e Bangladesh, in arrivo la tempesta perfetta: milioni di sfollati

Il Bengala Occidentale e l'Orissa (Odisha) sono tra gli stati indiani che stanno vedendo tornare molti di loro. Sono state inoltre previste stanze separate nei rifugi per i malati di Covid-19. Anche le maschere vengono distribuite. Si stanno predisponendo autobus e rifugi di emergenza. In Orissa, ad esempio, 250 degli oltre 800 rifugi esistenti vengono utilizzati come centri di quarantena per coronavirus.

Secondo un alto funzionario del Bangladesh, che viene citato dalla Cnn, il Paese avrebbe la capacità di spostare 9,1 milioni di persone in sicurezza nei rifugi, rispettando anche le misure di distanziamento sociale per la pandemia di coronavirus. "Inizialmente miriamo a trasferire in sicurezza questi due milioni di persone", le parole del vice ministro Disam Enamur Rahman che si prepara all'arrivo del ciclone Amphan.

La notte scorsa, "Amphan" si è trasformato nella tempesta più forte mai registrata nella baia del Bengala, dopo essersi intensificata scatenando venti fino a 270 km/h, secondo i dati rilevati dal "Joint Typhoon Warning Center" statunitense.

Il dipartimento meteorologico indiano ha emesso un "allarme giallo" per la regione, avvisando i pescatori di non "avventurarsi nel sud del Golfo del Bengala per le successive 24 ore, e a nord del Golfo del Bengala dalle 18 al 20 maggio".

Altre Notizie