Martedì, 26 Mag, 2020

Coronavirus, Xi: "Cina ha agito in modo trasparente e responsabile"

L'OMS: Coronavirus, oltre 100 Paesi chiedono all’Oms un'inchiesta indipendente
Machelli Zaccheo | 19 Mag, 2020, 00:05

"L'Oms deve cambiare e diventare più trasparente", ha detto il ministro americano della Sanità Alex Azar che ha guidato la delegazione degli Stati Uniti.

"Il Covid-19 ci minaccia tutti, dovunque ci troviamo, dovunque viviamo; oggi più che mai, il mondo ha bisogno dell'Oms": questo il messaggio diffuso sui social per l'apertura dell'assemblea dell'Organizzazione mondiale della sanità al via oggi con i rappresentanti di 194 Paesi. I Paesi che stanno meglio sono quelli che hanno applicato tutte le misure, ma non esiste una soluzione semplice per venirne fuori.

Intervenuto nella riunione virtuale dell'OMS, il presidente della Cina Xi Jinping ha parlato della situazione Coronavirus e della ricerca per il vaccino.

Il presidente cinese Xi Jinping ha annunciato alla 73a Assemblea annuale dell'OMS che Pechino sostiene una revisione completa della risposta globale alla pandemia covida-19 una volta che il coronavirus sarà sotto controllo.

Ad avanzare nuovi dubbi sul ruolo della Cina, anche l'epidemiologo "eroe della Sars", in un'intervista alla Cnn. "Le autorità di Wuhan non avevano piacere di dire la verità, a quel tempo". Gli Usa, che hanno congelato i pagamenti all'organizzazione di Ginevra definita tra l'altro da Donald Trump troppo filo-cinese, si sono scontrati con la Cina sul rifiuto opposto alla presenza di Taiwan all'assemblea, possibile secondo Pechino solo con il previo riconoscimento del principio della "Unica Cina", ritenendo l'isola parte del suo territorio destinato alla riunificazione anche con l'uso della forza.

Altre Notizie