Sabato, 11 Luglio, 2020

Ungheria: Orban rifiuta l'invito del Parlamento europeo - Europa

Ungheria: Orban rifiuta l'invito del Parlamento europeo - Europa Ungheria: Orban rifiuta l'invito del Parlamento europeo - Europa
Evangelisti Maggiorino | 16 Mag, 2020, 23:23

"La sinistra e i liberali fanno politica in un momento in cui il Continente si confronta con una delle maggiori crisi sanitarie ed economiche che abbiamo conosciuto da un secolo", ha scritto su Twitter il portavoce Zoltan Kovacs. "Vogliamo un'Europa di successo e forte, ma per fare ciò, serve che diciamo tutto quello che ci ferisce".

Viktor Orban, Primo ministro ungherese, ritirerà i "pieni poteri" ai quali aveva fatto ricorso per gestire l'emergenza Coronavirus alla fine di maggio.

Diversi deputati hanno invitato la Commissione europea a terminare l'esame delle modifiche giuridiche approvate in Ungheria e avviare una procedura di infrazione. In particolare hanno chiesto di sospendere i pagamenti Ue all'Ungheria previsti per il nuovo Quadro finanziario pluriennale e per il Piano di ripresa, a meno che non sia nel frattempo ripristinato lo stato di diritto. Hanno inoltre criticato l'atteggiamento passivo del Consiglio europeo e hanno insistito affinché esso prenda posizione sulla procedura dell'articolo 7 avviata dal Parlamento. Una decisione che aveva immediatamente provocato la reazione dell'opposizione e critiche dall'estero.

Tali misure "non devono rappresentare una cancellazione del diritto comunitario e del diritto europeo", ha detto Jourova, ricordando che la commissione sta analizzando l'impatto che questi provvedimenti possono avere sullo stato di diritto e le limitazioni alla libertà di parola e di espressione.

Altre Notizie