Martedì, 11 Agosto, 2020

Accordo FIGC-Lega sul protocollo: ora trattativa col Governo

Accordo FIGC-Lega sul protocollo: ora trattativa col Governo Accordo FIGC-Lega sul protocollo: ora trattativa col Governo
Cacciopini Corbiniano | 15 Mag, 2020, 21:37

Servirà modificare almeno tre punti per pensare al ritorno in campo: la questione della quarantena di squadra in caso di positività di un calciatore, la modalità del ritiro precampionato e la responsabilità del medico sociale. Ora il presidente Gravina deve trattare col Governo. "Atteggiamento alla prudenza che non è assolutamente derogabile", ha affermato il presidente Figc. C'è una difficoltà oggettiva: l'impossibilità di reperire strutture recettive disponibili per i ritiri.

"L'ipotesi playoff non è accantonata, dobbiamo essere pronti a qualunque evento". Infine sul tema della responsabilità penale dei medici, Gravina osserva: "L'Inail con una sua circolare ha già chiarito che c'è responsabilità solo in caso di dolo e di colpa grave". Ad oggi esiste la possibilità, attraverso la programmazione deliberata dalla Lega Serie A, fissando la data di partenza nel 13 giugno, di un calendario molto denso di appuntamenti ed impegni. È questo il messaggi principale che arriva al termine dell'Assemblea di Lega B alla quale erano collegate in videoconferenza tutte le squadre.

L'accordo per la ripresa del campionato non è stato ancora approvato: dopo le proteste da parte di alcuni club di Serie A riguardo l'impraticabilità del protocollo messo a punto dal Comitato tecnico scientifico si tenterà di trovare il prima possibile un punto d'incontro sulle problematiche emerse.

Altre Notizie