Martedì, 14 Luglio, 2020

Ecco come bar, ristoranti e gastronomie ripartono col take away

Adotta un bar e Supporto locale le piattaforme solidali per aiutare il tuo locale preferito Ecco come bar, ristoranti e gastronomie ripartono col take away
Esposti Saturniano | 27 Aprile, 2020, 17:57

Ma è ancora molto ipotetica.

Inizia per tutti la fase di convivenza con il virus: la curva del contagio potrebbe risalire in certe zone del Paese. Il 4 maggio appare ancora prematura la riapertura e si valuta lo slittamento di almeno una settimana, dunque l'11 maggio. Serve una stagione intensa di riforme, per cambiare le cose che non vanno. Per gli atleti che praticano sport di squadre il lokdown terminerà il 18 maggio. Il prezzo si aggirerà intorno a 50 cent per le mascherine chirurgiche. A parlare è il titolare della Gelateria 90 di via Emilia Ospizio, Matteo Bondavalli, che sottolinea come la mancanza di preavviso da parte delle istituzioni si sia aggiunta alle molteplici difficoltà. "Il Recovery Fund è un passo avanti, il traguardo è tradurre questo principio in termini di lavoro tecnico, offrendo subito questo strumento" ed "evitando che crei ulteriore debito per chi, come l'Italia ha un debito alto".

Secondo quanto riporta online l'Ansa, con il suo piano il premier Giuseppe Conte potrebbe autorizzare dalla metà di maggio l'apertura dei negozi al dettaglio, poi di bar e ristoranti. Non dimentichiamo il turismo che non recupererà i danni che sta avendo, ma non li lasceremo da soli, produce il 13% del pil con l'indotto e avrà bisogno di sostegno. Ci sarà un decreto parallelo che io chiamo sblocca-paese, non cantieri, ci guardano anche a livello europeo. e c'è anche ammirazione per molti dei provvedimenti presi e spero che anche questo possa essere preso d'esempio, molti ci hanno chiesto una copia.

Dal 18 maggio ci sarà la riapertura musei e biblioteche.

Aggiungiamo solo spostamenti mirati per far visita a congiunti.

Da lunedì 27 aprile anche in Campania sarà consentita la consegna a domicilio dei pasti. Non stiamo dicendo che dal 4 potete fare party privati. Resta fisso il divieto di spostarsi tra regioni, consentito solo il trasferimento per esigenze lavorative o assoluta urgenza e motivi di salute. Con più 37,5 febbre bisogna rimanere nel proprio domicilio e avvisare il medico curante.

Consentiamo accesso a parchi ville e giardini pubblici ma con misure, i sindaci potranno disporre la chiusura di queste aree.

"La revisione delle misure di distanziamento sociale non significa un 'liberi tutti'" ma non possiamo chiudere i cittadini in casa per sempre": "è quanto ha spiegato, a quanto si apprende, il premier Conte nel corso dell'incontro con Regioni e enti locali. Sarà possibile tornare a correre ma occorrerà rispettare il vincolo dei due metri di distanza. È in arrivo dal comitato scientifico l'indicazione di nuove regole per le cerimonie religiose.

Altre Notizie