Sabato, 11 Luglio, 2020

Eni: in I trimestre perdita 2,93 mld, pesano Covid e prezzi oil

Eni Claudio Descalzi Eni Claudio Descalzi
Esposti Saturniano | 26 Aprile, 2020, 11:14

Eni chiude il primo trimestre con una perdita netta di 2,93 miliardi di euro (dall'utile di 1,1 miliardi del primo trimestre del 2019) determinata - si spiega nella nota - principalmente dall'allineamento del valore delle scorte ai prezzi correnti.

"Il periodo che stiamo vivendo dallo scorso marzo è per l'economia mondiale il più complesso degli ultimi 70 anni e oltre". Inoltre, Eni "effettuerà una riduzione dei costi incidendo sulla politica di remunerazione 2020 dei dirigenti pari a 16,5 milioni di euro. E di questo le ringrazio", ha aggiunto Descalzi. L'utile operativo adjusted scende a 1,31 miliardi, -44%, rispetto al trimestre 2019.

Il Flusso di cassa netto da attività operativa - prima della variazione del circolante ed escludendo l'utile/perdita di magazzino - è pari a 1,95 miliardi (-43% sul corrispondente periodo 2019), ma sufficiente - sottolinea Descalzi - a finanziare gli investimenti di 1,9 miliardi. "Ma abbiamo i nostri punti di forza e contiamo di riprendere velocemente il cammino verso un modello di business sempre più redditizio e sostenibile tracciato nell' ultimo nostro piano strategico" spiega Descalzi. "Queste azioni, oltre ad ulteriori risparmi di gestione, consentiranno di avere un beneficio complessivo sulla cassa 2020 pari a 62,3 milioni di euro". Sospeso il programma di acquisto di azioni proprie 2020.

Altre Notizie