Martedì, 11 Agosto, 2020

Buon 25 aprile, buona Liberazione

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Deangelis Cassiopea | 26 Aprile, 2020, 09:21

"E allora il 25 aprile la nostra Liberazione sarà "Bella ciao" in tanti suoni e idiomi e in linguaggi diversi". E' l'appuntamento con la grande piazza virtuale voluta da Carlin Petrini.

Parte il corteo, le chiarine, i labari, le bandiere, le istituzioni, i cittadini, le famiglie, i ragazzi e i nostri anziani, qualcuno di loro è felice ed emozionato, in altri invece colgo uno sguardo disilluso, vi si legge il peso dei decenni trascorsi da quel 1945 e l'amarezza di non essere pienamente soddisfatti, "pensavamo ad un mondo più bello, ancora non ci siamo", l'unica cosa che riesco a fare è abbracciarli tutti.

La magnifica esecuzione dei musicisti della Scala potrà servire da base per coloro che, alle 15, dai balconi delle case di tutta Italia si uniranno nel canto partigiano per eccellenza, intonando "Bella ciao". Per questo dobbiamo organizzarci con modalità differenti rispetto al solito. Il giorno in cui più di ogni altro la nostra Associazione è chiamata ad adempiere ai compiti che le partigiane e i partigiani ci hanno lasciato: difendere la Costituzione nata dalla Resistenza, tutelare la memoria della Guerra di Liberazione, continuare una storia, ma soprattutto agire nel presente. Se la gente vuole cantare dal balcone che lo faccia pure. Il 25 aprile canterò anche io 'Bella Ciao' è un canto popolare, è una canto della Resistenza e la Resistenza è di tutti, non solo della sinistra!

Altre Notizie