Lunedi, 10 Agosto, 2020

De Micheli, ‘Incentivi per l’acquisto di bici, bici elettriche e monopattini’

Fase 2 incentivi sulla mobilità via libera a bici e monopattini Fase 2 incentivi sulla mobilità via libera a bici e monopattini
Cacciopini Corbiniano | 26 Aprile, 2020, 08:50

A confermarlo è Paola de Micheli, ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti: lo scopo è quello di evitare assembramenti sui mezzi pubblici, e in questo modo si terrebbe a bada anche il traffico. Proprio in merito ai trasporti la Ministra ci tiene a fare delle precisazioni, in vista delle riaperture il 4 di maggio.

"Ci saranno regole chiare nelle stazioni dei mezzi pubblici e negli aeroporti, in particolare segnaletica e percorsi guidati per garantire flussi unidirezionali in entrata e uscita e il distanziamento sociale di un metro".

Un ritorno alla normalità lento, ma indispensabile, che nasconde parecchi problemi di logistica soprattutto per quanto riguarda gli spostamenti sui mezzi di trasporto pubblici. Iniziamo dalle regole. Se rimangono validi i parametri finora portati avanti dalle istituzioni, così come avevamo scritto all'inizio dell'anno i monopattini elettrici conformi per potenza e velocità - così come stabilito dal decreto Toninelli, che rimane la base per le caratteristiche tecniche legali dei mezzi - sarebbero quindi perfettamente in regola e normati dal Codice della Strada come velocipedi e non ciclomotori. La sosta sarà consentita negli stalli che sono già destinati a biciclette e ciclomotori, o nelle immediate vicinanze qualora gli spazi fossero tutti occupati. E sui taxi, se si sale almeno in due. Per i passeggeri di questi stessi mezzi la valutazione è in corso. La regola fondamentale sarà il distanziamento sociale. Sulla base dei dati Istat riferiti alle principali 8 città italiane, il maggior flusso di passeggeri si ha fra le 7.10 e le 7.40. Inoltre bisogna dare anche atto dell'impatto ambientale positivo che si è avuto in questi giorni. Difficile, invece, aumentare bus e metropolitane: "Non ci sono i tempi per farlo nell'immediato". Dove si potrà - spiega al 'Corsera' - sarà aumentata la frequenza negli orari di punta", mentre sull'apertura delle Ztl "spetta alle amministrazioni locali deciderlo.

"Peraltro, anche se ancora manca la prova scientifica tra inquinamento e diffusione del coronavirus, ridurre il traffico fa comunque bene a persone, ambiente e riduciamo un rischio in più".

"E nel prossimo decreto legge ci saranno incentivi per l'acquisto di bici, bici elettriche e monopattini".

Sono allo studio anche altre disposizioni: "Abbasseremo da 300 a 100 la soglia minima di dipendenti oltre la quale le aziende devono avere il mobility manager".

"Cambieremo le norme per consentire l'apertura di piste ciclabili in via transitoria anche solo con segnaletica orizzontale e anticiperemo le risorse", ha sottolineato la De Micheli in un'intervista al Corriere della Sera. "Che avrà il compito di consigliare le migliori modalità di trasporto per i dipendenti".

Altre Notizie