Venerdì, 07 Agosto, 2020

Standard and Poor's conferma il rating BBB per l'Italia

La sede di Standard & Poor's a New York attesa per il giudizio sul rating italia La sede di Standard & Poor’s a New York
Esposti Saturniano | 26 Aprile, 2020, 02:14

Attualmente il rating del debito italiano è a livello BBB, appena due gradini sopra il livello speculativo (da BB in giù), definito appunto "junk" (spazzatura) perché estremamente rischioso, tanto da non rientare nell'orizzonte di investimento di diversi investitori interrnazionali. Così l'agenzia internazionale Standard and Poor's Global Rating conferma il giudizio sul nostro Paese.

Respiro di sollievo, dunque, per lo sventato declassamento che avrebbe esasperato le tensioni sui Btp. Il tasso di disoccupazione arriverà all'11,2% nel 2020.

ACQUISTI BCE - S&P prevede "che la maggior parte del debito sovrano italiano, creato a seguito della crisi, sarà acquistato dalla Bce" nell'ambito dei programmi che porteranno gli acquisti netti di attività dell'Eurotower che nel 2020 supereranno nettamente il 9% del PIL dell'area dell'euro. E "pur ritenendo che più alti livelli di debito pubblico possano essere sostenibili in economie come quella italiana, dove il debito privato continua a calare, le attuali politiche nell'Eurozona non sono ottimali".

Per quanto riguarda la valutazione delle altre agenzie, dopo il declassamento dell'ottobre 2018 Moody's assegna all'Italia un Baa3, solo un gradino al di sopra del "junk".

Altre Notizie