Sabato, 19 Settembre, 2020

Coronavirus, morto Sergio Rossi: il re delle calzature

Coronavirus morto Sergio Rossi maestro delle scarpe femminili Coronavirus, morto Sergio Rossi: il re delle calzature
Deangelis Cassiopea | 05 Aprile, 2020, 05:58

Sergio Rossi fa parte di quel gruppo di industriali del Dopoguerra, da Gimmi Baldinini a Quinto Casadei a Vittorio Pollini, che ha reso grande nel mondo il distretto delle calzature romagnolo. E con lui, se ne va un grande pezzo di storia del Made in Italy.

Le sue condizioni si sono aggravate in breve tempo dopo aver scoperto di aver contratto il coronavirus. Il brand era stato tra i primi a scendere in campo per contrastare l'emergenza sanitaria e aveva di recente annunciato la donazione di 100mila euro a favore dell'Ospedale Sacco di Milano.

Tornando alla storia del giovane Sergio, neessuno avebbe mai immaginato che qual calzolaio che durante l'estate vendeva le scarpe sulle spiagge di Rimini avrebbe trasformato il suo marchio in un brand di culto e San Mauro Pascoli, dove aveva aperto il suo primo stabilimento nel 1951, in capitale mondiale della calzatura femminile di lusso. A ispirare le prime campagne pubblicitarie fu niente meno che il celebre fotografo Helmut Newton, mentre a indossare le sue scarpe le stelle del cinema come Anita Ekberg nella "Dolce Vita" e Silvana Mangano in "Gruppo di famiglia in un interno" di Visconti. Come quelle della sua scarpa più famosa, Godiva, la décolleté per eccellenza, che compare, rivisitata, persino nel poster della pellicola cult di Pedro Almodóvar del 1991, Tacchi a spillo. Sergio Rossi, da giovane stilista a grande imprenditore. Sergio Rossi, tra le tante cose, è stato tra i fondatori della scuola internazionale di calzature, il Cercal, guidato alla presidenza in due occasioni: dal 1985 al 1990 e dal 2007 al 2013. Un'arte appresa da un padre artigiano, che nella vita ha sempre realizzato scarpe su misura. Sergio Rossi è stato questo uomo. Il figlio Gianvito, che ha seguito le orme del padre, ha dato oggi la triste notizia. L'ascesa internazionale di Sergio Rossi è segnata da collaborazioni con i più grandi geni della moda, tra cui, la più sentita ed iconica in assoluto, con un giovanissimo Gianni Versace. Grazie alla creatività di Cinelli, Ciesse Piumini è stata la prima azienda a commercializzare le giacche a vento in piuma d'oca e successivamente in goretex divenute iconiche negli anni '80-'90. "Un commosso abbraccio anche a tutti i familiari che perdono una persona speciale".

Altre Notizie