Martedì, 26 Mag, 2020

Coronavirus, morto un 14enne in Portogallo: la vittima più giovane in Europa

Vitor morto a 14 anni per il coronavirus l'Europa piange una delle vittime più giovani Vitor Godinho 14 anni
Evangelisti Maggiorino | 31 Marzo, 2020, 05:52

Maglia della sua squadra, medaglia e trofeo: l'Europa è costretta a dire addio alla sua più giovane vittima.

Vitor Godinho si è spento in un ospedale vicino Porto domenica 29 marzo. Come raccontano i media locali e come riportato da FanPage, l'adolescente era stato ricoverato all'ospedale riportando i sintomi tipici di questo virus: il giovane non aveva alcuna patologia particolare, se non soffrire di psioriasi - un disturbo che può a volte compromettere il sistema immunitario. Anche perché, purtroppo, il record che era stato stabilito dalla Francia pochi giorni fa ora è già stato battuto. Nonostante tutte le cure dei medici, il giovane ragazzo non ha vinto la sua lotta contro il coronavirus.

Il ragazzino con la sua famiglia risiedeva a Ovar, municipio di circa 50mila abitanti nel distretto di Aveiro che suo malgrado è diventato uno degli epicentri del contagio da covid-19 in Portogallo. La città da oltre una settimana è stata isolata proprio per l'alto numero dei contagi riscontrati. I casi in Portogallo, secondo gli ultimi dati, sono saliti a 5962 accertati con 119 decessi.

Anche se l'emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni.

Altre Notizie