Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Coronavirus: Stand Wuhan e Codogno vicini alla fiera del Sigep di Rimini

Covid 19 Italia Coincidenza che fa pensare in materia di Covid 19 Italia avvenuta a gennaio
Evangelisti Maggiorino | 27 Marzo, 2020, 04:59

Dal 18 al 22 gennaio, alla Fiera del gelato Sigep a Rimini, si sono trovati affiancati gli stand dei due principali focolai di coronavirus in Italia e Cina, Codogno e Wuhan.

Coronavirus Italia: mentre imperversa in Italia (e non solo) una emergenza sanitaria che non conosce precedenti nella storia del nostro Paese, e fermi nell'affidarci - nel trattare la delicata questione in oggetto - sempre ai soli comunicati diramati dalla Comunità scientifica che i canali istituzionali sposano in toto, vogliamo porre alla vostra attenzione una davvero strana 'coincidenza' che Selvaggia Lucarelli ha sviscerato in un articolo a sua firma per TPI.it, giornale online per il quale scrive. Tutte zone che, successivamente, hanno sviluppato i più forti focolai dell'epidemia.

"Ora, è vero - sostiene la blogger - che potrebbe essere una coincidenza, ma in effetti nello stesso padiglione in cui c'è l'azienda di Wuhan ci sono anche aziende di Crema e Codogno con bizzarre vicinanze anche con aziende di San Marino e Treviso, due zone molto colpite dal Coronavirus". "Insomma, impossibile stabilire se questo sia il luogo in cui tutto è iniziato a Codogno" conclude Lucarelli nell'articolo "ma è innegabile che per un'eventuale indagine epidemiologica i tempi tornano e potrebbe essere una pista interessante". Il primo è il Wuhan Huiyou Wood Products Co., il secondo è "Il punto italiana di Nanni Franco" di Crema, il terzo è Pomati Group srl. di Codogno. Ed il lockdown della città nella provincia di Hubei è stato annunciato solo nella giornata successiva alla fine della fiera, il 23 gennaio. Nel padiglione adiacente, molto vicino allo stand della "Wuhan Huiyou Wood Products Co.", che si trovava in prossimità della porta che collegava le due aree, "La torrefazione Sammarinese" di San Marino. C'erano anche gelatai cinesi, provenienti da Wuhan, che si sono ritrovati nello stesso padiglione di alcuni colleghi provenienti da varie città e province del Nord Italia: Milano, Bergamo, Brescia, Varese, Padova.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Alla richiesta di informazioni di Lucarelli risponde un'impiegata della Pomati: "A quella fiera siamo stati in tanti qui di dell'azienda di Codogno, almeno una decina di persone".

La titolare Giovanna Pomati dell'azienda di Codogno Pomati racconta: "Io e i miei ragazzi a gennaio eravamo lì, ma mi creda, non abbiamo avuto neppure il tempo di guardarci intorno tanta era la ressa". Uno con partecipanti provenienti da Whuan, un altro di un'azienda di Codogno e altri da San Marino e Treviso.

Altre Notizie