Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Coronavirus, Papa Francesco fa tampone dopo prelato risultato positivo a Santa Marta

Il Rosario sarà trasmesso dalla Basilica delle Grazie Il Rosario sarà trasmesso dalla Basilica delle Grazie
Evangelisti Maggiorino | 26 Marzo, 2020, 22:23

Si tratta di un suo collaboratore e funzionario della Segreteria di Stato, come riporta l'edizione online del Messaggero, che è stato ricoverato al Columbus-Covid 2 Hospital.

Papa Francesco avrebbe fatto un tampone per verificare un eventuale contagio al Covid-19 dopo che un monsignore residente a Santa Marta, la stessa struttura dove risiede il Papa, è risultato positivo al coronavirus. A Città del Vaticano, per ora, ci sono altri due cittadini risultati positivi all'infezione da Covid-19, precisamente due dipendenti dei Musei Vaticani e un operaio del Governatorato. Gli incontri con i collaboratori più stretti continuano e, a quanto pare, Bergoglio non ha rinunciato alle strette di mano anche se gli ospiti vengono invitati a disinfettarsi. Il piccolo Stato ha varato un nuovo protocollo: operativi solo i servizi fondamentali e la Segreteria di Stato, mentre i dipendenti non essenziali sono stati già messi in ferie, anche per motivi economici e di bilancio.

Il Coronavirus è entrato anche in Vaticano.

Nell'udienza generale trasmessa in diretta video dalla Biblioteca del Palazzo apostolico, il Papa ha ricordato che esattamente 25 anni fa "San Giovanni Paolo II promulgava l'Enciclica 'Evangelium vitae', sul valore e l'inviolabilità della vita umana", e "oggi, ci troviamo a rilanciare questo insegnamento nel contesto di una pandemia che minaccia la vita umana e l'economia mondiale".

Sono diversi i momenti di preghiera che Teleclubitalia offre ai propri telespettatori in questi giorni difficili di emergenza da Coronavirus. "Come figli fiduciosi ci rivolgiamo al Padre, vogliamo implorare la misericordia per l'umanità duramente provata dal virus, tutti insieme, di ogni lingua, età e nazione".

Altre Notizie