Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Coronavirus, Verdone: "Dopo epidemia film pieni di leggerezza"

Coronavirus Verdone Dopo epidemia film pieni di leggerezza Verdone: “Vorrei De Luca in un mio film, non riesco a imitarlo” – VIDEO
Deangelis Cassiopea | 26 Marzo, 2020, 19:51

Di viaggiare. Ho voglia di andare al nord Italia, al sud Italia, nella mia campagna.Voglio accarezzare e ringraziare il mio Paese, l'Italia, che è stata così tanto violentata da questo terrore". dice ancora il regista romano che aggiunge: "Mi sembra un atto di grande amore e di grande affetto viaggiare in Italia e andare a vedere i posti che non conosco, e sono tantissimi. Carlo Verdone è accorato, provato, nostalgico, sentimentale. Sono questi alcuni dei passaggi salienti che il grande attore-regista italiano Carlo Verdone ha riservato al presidente della Regione Campania, durante l'intervento dalla sua casa di Roma, nel corso della trasmissione "Cartabianca", condotta dalla giornalista Bianca Berlinguer, andata in onda in diretta ieri sera su RaiTre.

E ha concluso: "Questa epidemia cambierà molto il modo di stare insieme e relazionarci con gli altri, avremo molta voglia di stare con le persone ma sentiremo anche il bisogno di usare molta cautela, credo che diventeremo molto disciplinati". Raccoglie in video le testimonianze di autori, produttori e attori del nostro cinema. Comincia Verdone, proseguono Liliana Cavani (27 marzo), Cristina Donadio (28), Daniele Luchetti (29). Inoltre, consiglio di rilassarci con della buona musica, classica, o buona musica rock e di leggere, ad esempio Seneca se volete più forza nell animo, un suggerimento per riflettere bene: leggete "Lettere a Lucilio". Quanto al cinema, prevede "tanta voglia di leggerezza e grazia". Poi per la parte artistica noi autori e il pubblico avremo bisogno di grazia e leggerezza, questa è la mia sensazione, scriveremo temi e racconti con grazia e leggerezza al primo posto.

Altre Notizie