Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Albert Uderzo, morto il papà di Asterix e Obelix

Olimpiadi, la super copertina de L'Equipe con Asterix e Obelix. FOTO È morto Albert Uderzo, creatore di Asterix
Deangelis Cassiopea | 26 Marzo, 2020, 04:41

Uderzo è stato stroncato nel sonno da una crisi cardiaca.

Nato a Fismes, nella Marna, il 25 aprile 1927, la sua famiglia era di origini vicentine. Altra iniziativa che lega il disegnatore al comune vicentino la realizzazione di un murale, nei giardini Rodari, a firma di un altro fumettista conosciuto, di Piovene, Lorenzo De Pretto, autore di Prezzemolo, mascotte di Gardaland, e disegnatore per Topolino. Pur mantenendo la supervisione sugli albi della saga di Asterix fino all'ultimo, il 38esimo, "Asterix e la figlia di Vercingetorige", uscito nello scorso autunno, Uderzo nel 2011 aveva scelto i suoi eredi: Jean-Yves Ferri (sceneggiatura) e Didier Conrad (disegni), che hanno debuttato con "Asterix e i Pitti" il trentacinquesimo albo a fumetti della serie Asterix apparso nel 2013. Dimostra una grande abilità nel disegno fin dalle scuole elementari. Negli anni '40 riesce a creare il suo primo fumetto, "Flamberge Gentilhomme Gascon", che vede come protagonista un moschettiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Quando incontrò Renè Goscinny nasce la serie Asterix, uscita la prima volta nel 1959 e iniziò la sua fama.

Uderzo (vero nome Alberto Aleandro Uderzo, figlio di italiani) aveva creato, insieme al francese Renè Goscinny (morto nel 1977), la celebre striscia di fumetti, che racconta con ironia le avventure di un gruppo di astuti Galli, capitanati da Asterix e Obelix, impegnati, con il loro villaggio, a resistere all'invasione dei Romani di Giulio Cesare. E non ci sono link con il Coronavirus.

Altre Notizie