Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Coronavirus, Di Maio su aiuti di altri paesi: "l'Italia non è sola"

Una dottoressa con maschera e occhiali per proteggersi dall'emergenza Una dottoressa con maschera e occhiali per proteggersi dall'emergenza +CLICCA PER INGRANDIRE
Evangelisti Maggiorino | 25 Marzo, 2020, 21:14

Per sopperire a questo enorme fabbisogno, "abbiamo chiuso un contratto con la Cina per ottenere 20 milioni di mascherine a settimana, per un primo lotto da 100 milioni", ampliabile se necessario. "Io non mi sento affatto abbandonato dall'Occidente - spiega Di Maio -". "Molti Paesi europei ci stanno aiutando", afferma.

"Un aggiornamento dalla Repubblica Ceca".

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo alla trasmissione televisiva di Rai 1 "Domenica in" dalla base dell'Aeronautica militare di Pratica di Mare (Roma), dove e' in attesa dei nove aerei russi in arrivo con mascherine, ventilatori polmonari e squadre di medici, ha affermato che gli aiuti di cui l'Italia ha bisogno iniziano ad arrivare. L'Italia ora non può. Di Maio ha sottolineato che l'Italia ha bisogno di cento milioni di mascherine al mese e ha riferito che 1,1 milioni sono stati messi a disposizione dall'Egitto, 40 mila dall'India, due milioni dalla Cina e 2,5 milioni dal Brasile. Mi fanno sorridere quelli che ci contestavano di aver aperto la Via della Seta. Siamo l'Italia e se ognuno fara' il suo, se ognuno di noi rispettera' le regole che ci siamo dati, allora usciremo prima da questa crisi. Strumenti che Luigi Di Maio ha scelto di usare, dando una valenza politica alla Farnesina che lo riporta come protagonista anche più centrale dopo le dimissioni da capo politico del Movimento 5 Stelle.

Altre Notizie