Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Serie A, torna il Totocalcio per superare la crisi economica del coronavirus?

PAOK pronto il rinnovo per Vieirinha e un'assicurazione sul futuro Serie A, oggi assemblea di Lega: tra le opzioni anche l’annullamento del campionato
Cacciopini Corbiniano | 25 Marzo, 2020, 19:28

Assorbire il colpo, che per qualcuno potrebbe essere potenzialmente fatale, attraverso un insieme di disposizioni condivise con governo, Federazione, Uefa. E non è solo questione di taglio agli stipendi dei calciatori (opzione che, almeno per il momento l'Aic ha escluso) ma anzitutto di quantificare l'impatto negativo dal punto di vista finanziario. C'è anche un capitolo "denso" dedicato al mondo del gaming.

Come riportano l'AdnKronos e i siti di Repubblica e Corriere della Sera, nella bozza del Decreto Legge in approvazione si prevede la possibilità di adottare misure di contenimento su specifiche parti del territorio nazionale o per la totalità di esso con una durata non superiore a 30 giorni e comunque reiterabili e modificabili anche più volte fino al 31 luglio. Al tavolo devono partecipare anche giocatori e allenatori ed è il motivo per cui il presidente federale Gravina li ha convocati in una riunione a distanza fissata per domani. Alla Federcalcio, in contemporanea, sono arrivati anche i documenti delle altre Leghe: in caso di stop definitivo, la perdita per la Serie B sarebbe di circa 150-200 milioni di euro, mentre per la Lega Pro si andrebbe da un minimo di 20 milioni ad un massimo di 84 milioni.

"Abbiamo tutte le competenze per dare una mano - hanno aggiunto -, ma noi siamo una concessionaria, deve essere il governo - eventualmente - a convocarci". Tra le proposte, quella di un sistema progressivo che penalizzi meno uno stipendio di 500 mila euro rispetto a uno di 5 milioni. Alla ripresa dei lavori la macchina degli stipendi si riavvierebbe regolarmente. Altrimenti si cercherà un accordo tra le parti: una soluzione unica che dalla Lega sia recepita dalla Figc e dai giocatori che eviti singole contrattazioni tra presidenti di club e tesserati.

Altre Notizie