Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Covid-19, Cannavaro: "Ci vorranno minimo due mesi per rivedere la Serie A"

Fabio Cannavaro testimonial'da Pechino lezione per il mondo Fabio Cannavaro testimonial'da Pechino lezione per il mondo +CLICCA PER INGRANDIRE
Cacciopini Corbiniano | 25 Marzo, 2020, 12:53

E' quella di Fabio Cannavaro, attuale tecnico del Guangzhou Evergrande, che è intervenuto nella trasmissione Radio Anch'io Sport. Io sono rientrato 10 giorni fa a Dubai e pur non essendo stato in zona rossa il Governo ci ha messo in quarantena, controllandoci e scannerizzandoci il volto. Ci hanno fatto controlli e scannerizzato, con un'applicazione nel telefono si rivela dove si è stati negli ultimi 14 giorni. Venerdì finisco e la polizia mi darà un foglio per poter andare in giro: così stanno controllando il virus.

Un pensiero, poi, è rivolto alla sua famiglia e ai suoi cari.

"Quando il campionato italiano potrà ripartire?"

"Non abbiamo avuto casi di positività in squadra, ma bisogna fare molta attenzione, essere cauti". Questo il parere di Cannavaro sull'eventuale nuovo inizio della Serie A: "La ripresa del campionato in Italia?Qui ci sono voluti quattro mesi: io ero partito dall'Italia il 5 gennaio". Queste le dichiarazioni del campione del Mondo 2006 riguardo la ripresa delle competizioni. A mio avviso la situazione è molto delicata e penso che ci vorranno altri due mesi, mi auguro prima ma sarà complicato. Ci sono delle restrizioni in Italia, ma nessuno si prende la briga di dire: "'Va bene stiamo a casa 15-20 giorni' senza muoverci". La preoccupazione e' tanta, mia moglie e i miei figli sono a Napoli. "In base all'esperienza cinese, i tempi dovrebbero essere simili".

Altre Notizie