Giovedi, 09 Aprile, 2020

Tv: Luca Manfredi, 'Sordi è un patrimonio che va difeso'

Permette? Alberto Sordi Tv: Luca Manfredi, 'Sordi è un patrimonio che va difeso'
Deangelis Cassiopea | 24 Marzo, 2020, 21:27

L'appuntamento con il film evento è dunque per questa sera, in prima serata su Rai 1. Nei panni della mamma di Sordi troviamo Paola Tiziana Cruciani mentre Luisa Ricci, Michela Giraud e Paolo Giangrasso sono le sorelle e il fratello di Sordi e Giorgio Colangeli fa un'amichevole partecipazione nel ruolo del padre.

Il film dedicato al centenario dell'attore simbolo del cinema italiano, Alberto Sordi sarà in onda su Rai 1 alle ore 21.25, in anticipo rispetto alla data inizialmente annunciata. Con il soggetto e la sceneggiatura di Dido Castelli, Luca Manfredi ed Edoardo Pesce, Permette? S'innamora dell'attrice e doppiatrice Andreina Pagnani e raggiunge il successo con la parte di Nando Moriconi in Un americano a Roma. La sua determinazione e tenacia gli permettono di non arrendersi a di arrivare nel mondo del doppiaggio diventando la voce di Oliver Hardy. Racconterà vent'anni di vita di Sordi (nato il 15 Giugno del 1920 e morto il 24 Febbraio del 2003) dal 1937 al 1957.

Manfredi si sofferma anche sugli 'eredi' dell'attore romano sostenendo che Sordi "non abbia eguali, ma sono molti gli attori giovani che sono cresciuti, studiando e metabolizzando i suoi personaggi, e Pesce è certamente uno di questi". Permette? Alberto Sordi, film per la regia di Luca Manfredi, arriva sulla rete ammiraglia di Viale Mazzini in un momento in cui c'è quanto mai il bisogno, per gli italiani, di rivivere una certa spensieratezza, di reimmergersi in certi ricordi di una normalità che speriamo possa presto tornare.

La sua capacità di scherzare e ironizzare sulle piccolezze, sulle nevrosi e le contraddizioni degli italiani, nel corso degli anni, ha lasciato un segno nella storia del costume del nostro Paese. Ad interpretare l'Albertone nazionale un bravissimo attore come Edoardo Pesce trasformato all'occorrenza come già avvenuto nella serie "Il cacciatore", dove Pesce interpreta il boss mafioso Giovanni Brusca. Da giovanissimo Alberto Sordi viene espulso dall' Accademia di Recitazione dei Filodrammatici a Milano per la sua incorreggibile parlata romana.

E' da quel momento che l'attore spiccherà il volo, passando dai palcoscenici del Varietà alla radio, e diventerà amico di Federico Fellini; il grande regista dirigerà l'attore nei primi e più iconici film che vedono protagonista Sordi, Lo sceicco bianco e I vitelloni.

Il suo approccio al ruolo di Sordi è stato come lui stesso ha definito molto istintivo e sentimentale e non si è voluto lanciare in un approfondito studio del personaggio, poiché voleva che uscisse fuori una via di mezzo tra se stesso e l'attore.

Altre Notizie