Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Speranza Italia, i contagi calano ancora 3780 nuovi casi, 602 morti

Coronavirus, vietato lasciare comune in cui ci si trova. Calano nuovi contagi e morti Covid-19, contagi e decessi in calo in Italia, in tutto 7.024 persone guarite
Machelli Zaccheo | 24 Marzo, 2020, 13:52

Dall'inizio dell'emergenza sono state contagiate 63.927. Oggi sono 830 in più di ieri e il trend disegna una curva sempre più in salita. Sono invece 46.638 i malati di coronavirus, con un incremento di 3.957 rispetto a ieri, quando si erano registrati 4.821 casi in più rispetto al giorno precedente. Borrelli ha poi paralto dei trasferimenti di pazienti italiani all'estero: "Stati accolti dalla Germania i primi due pazienti positivi al coronavirus", ha detto, anticipando che "dovrebbero essere 8 i trasferimenti". E ancora: "Noi abbiamo iniziato giù da diverse settimane a chiedere al Paese uno sforzo - ha proseguito Speranza- e noi pensiamo che alcuni risultati si potranno iniziare a vedere". Ecco perché sarà decisiva questa settimana.

Vietato lasciare il comune in cui ci si trova se non per "per comprovate esigenze lavorative di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute". "Ho firmato questa mattina il decreto che autorizza il Dipartimento per le attività sanitarie a pubblicare l'avviso pubblico che consente anche alla rete dei laboratori privati di effettuare un numero di tamponi che riguarderanno il personale sanitario e i soggetti rientrati in Sicilia", ha aggiunto Razza. Anche se oggi sono stati occupati 41 posti di terapia intensiva in più.

Si tratta di protocolli per l'ingresso in casa, della coesistenza con le persone a rischio e per l'uscita da casa. E come sottolinea l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, per la prima volta scende da 9.439 a 9.266 il numero dei ricoverati, che per gli ospedali Lombardi allo stremo è una discesa che equivale a una boccata di ossigeno. Da sottolineare c'è anche il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva. Insomma, spiega oggi Paolo Russo su La Stampa, la curva degli incrementi insomma inizia a decrescere, per usare un ossimoro.

Altre Notizie