Domenica, 20 Settembre, 2020

Capello sicuro: "Situazione complicata, non si può giocare a calcio"

Cacciopini Corbiniano | 23 Marzo, 2020, 12:10

Senza vedere il calcio le giornate sono molto lunghe. Sono a Lugano, anche qui le persone non escono di casa. "Fortunatamente nessuno ha contratto il virus nella mia famiglia".

"Quello che è certo è che non si può giocare a calcio con quello che sta succedendo". "Io ho iniziato a giocare nel dopoguerra, ma mai avevo vissuto una cosa simile". Per gli allenatori è impossibile gestire questa situazione, devi sperare che i tuoi giocatori si comportino da professionisti, che si prendano cura del loro corpo e che non ingrassino. Ma se continuano a mangiare come quando si allenano, meglio lasciar perdere.

Altre Notizie