Mercoledì, 08 Aprile, 2020

Coronavirus: atteso per oggi decreto salva-economia, quali misure?

Emergenza Coronavirus, ecco le misure del decreto “salva-economia” del governo ROMA: Coronavirus, dal Governo pronto il nuovo congedo parentale | VIDEO
Esposti Saturniano | 16 Marzo, 2020, 23:23

Un primo intervento, cui accompagnare in una seconda fase una serie di misure per la ripartenza che dovrebbero andare dallo sblocco dei cantieri ai ristori per le aziende più colpite dalla crisi. Infine, le imprese: potenziato il fondo di garanzia protezione per la liquidità e moratoria per mutui e prestiti. Sull'economia del Belpaese l'impatto del virus sarà pesante, anche se l'authority dei conti pubblici non si spinge a fare stime, e rischia, se i supporti non saranno adeguati, di "compromettere la potenzialità dell'intero paese negli anni a venire". Lo stanziamento è di circa un miliardo di euro e ci si attende una platea potenziale di beneficiari di circa 1,3 milioni di persone.

Previsti anche degli ammortizzatori sociali tra i 4 e i 5 miliardi per aiutare tutti i dipendenti che in queste settimane andranno in ferie per questa emergenza. Nella relazione illustrativa che accompagna la misura si osserva che "le rigide misure di contenimento della diffusione del Coronavirus, e in particolare quelle che incidono sulla mobilità, assistite da sanzioni, non consentono di rispettare le scadenze stabilite dalla legge per la revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi".

FISCO: Sul versante fiscale, si va verso una sospensione degli adempimenti, quello Iva di metà marzo per iniziare, e del versamento delle rate della rottamazione-ter e del cosiddetto 'saldo e stralcio'.

Era attesissimo da tutti gli italiani e finalmente è stato siglato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: il decreto denominato “Cura Italia”, che contiene misure a sostegno delleconomia di famiglie e imprese, è stato varato. Per quanto riguarda la situazione del congedo parentela si pensa a 15 giorni con una reputazione tra il 30 e l'80%. Altra misura: 10 giorni di congedo parentale retribuito in più. In aggiunta si prevede anche un voucher babysitter da 600 euro che salirebbe a 1000 euro per le famiglie monogenitore e per sanitari e ricercatori, e un bonus per i caregiver.

Inoltre, i periodi di quarantena con sorveglianza attiva o di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva saranno equiparati alla malattia, certificata dal medico curante, nel settore privato. E' una delle proposte dei ministeri al vaglio del governo che sta lavorando al nuovo decreto anti-Coronavirus. Intanto a livello locale tangibile rimane l'impegno del Movimento 5 Stelle, che con Rosario Lotito si sta pressando sui rappresentanti penta stellati in Parlamento affinchè nel prossimo decreto vengano varate in modo concreto misure per i lavoratori stagionali. Tra le tante proposte anche quella di prorogare al 31 agosto la validità dei documenti di riconoscimento.

La nuova disposizione ha il compito e l'obiettivo di adeguarsi alle disposizioni restrittive per far fronte all'emergenza da coronavirus, e permettere ai dipendenti di continuare con regolarità il proprio lavoro con la tranquillità e la sicurezza del benessere della propria famiglia. L'idea è superare in via definitiva il sistema attuale e stabilire che è abilitato chi sia laureato in Medicina e chirurgia, "previo giudizio di idoneità sui risultati relativi alle competenze dimostrate nel corso del tirocinio pratico-valutativo svolto" nel corso degli studi. Secondo le ultime indiscrezioni sarà possibile sospendere per 4-6 mesi il pagamento delle rate.

Altre Notizie