Lunedi, 30 Marzo, 2020

Meteo, ancora vento caldo e sole: continua il lungo periodo di siccità

Neve in primavera Meteo, l'inverno è sempre più pazzo: temperature ancora in aumento
Evangelisti Maggiorino | 21 Febbraio, 2020, 22:54

Con questi presupposti dalla seconda metà della settimana sembrerebbe aprirsi un canale di correnti settentrionali verso il Mediterraneo centrale, responsabili di un ulteriore aumento dell'instabilità sull'Italia e di un generale abbassamento delle temperature.

Secondo Mohammad Ali, coautore della ricerca e membro del International Vaccine Institute di Seoul, questo studio fornisce perciò un utile metodo di previsione dei focolai di colera e quindi anche un efficace sistema di rapido preavviso che, in futuro, potrebbe consentire alle autorità di preparare per tempo grossi quantitativi di vaccino per specifiche regioni prima che l'epidemia si propaghi. Nel pomeriggio scompariranno anche le nubi e le condizioni meteorologiche si manterranno invariate fino alla serata. I Venti previsti avranno una fascia tra moderati e deboli mentre le temperature una forbice tra i 9 e 12 gradi.

Le previsioni meteo per domenica 23 febbraio mostrano una giornata dalle caratteristiche tardo primaverili, tanto da poter uscire a mezza manica. L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che a causa del colera muoiano ogni anno nel Mondo circa 120000 persone, e poiché il vaccino contro il colera diviene meno efficace nelle regioni in cui l'epidemia è già scoppiata, la capacità di prevedere per tempo l'insorgere di nuovi focolai può essere determinante nel salvare molte vite umane. Temperature pressoché stabili, massime comprese tra 13 e 17. Possibili velature del cielo su Pianura Padana, Sardegna e basso Tirreno. Dovrebbero arrivare anche delle lievi precipitazioni, che però saranno di intensità assai trascurabile.

Altre Notizie