Lunedi, 30 Marzo, 2020

Coronavirus. Brawn: "Il Gp del Vietnam si dovrebbe tenere"

Kevin Frayer  Getty Images Kevin Frayer Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 16 Febbraio, 2020, 12:35

A causa dell'epidemia del 2019-nCoV già nelle scorse ore è arrivata la decisione di rinviare il Gran Premio della Cina, in programma due settimane dopo (19 aprile) a Shanghai, GP che potrebbe essere spostato nella seconda parte di stagione con la speranza che l'allerta per il virus sia attenuata. L'amministratore delegato della Formula 1, Ross Brawn, ha affermato di poter solo confermare che il GP del Vietnam è attualmente in calendario, in attesa di capire come evolverà la situazione.

Dopo la chiusura di un distretto nelle vicinanze di Hanoi per l'epidemia di coronavirus, aumenta la preoccupazione per il Gran Premio del Vietnam che dovrebbe svolgersi il prossimo 5 aprile. Ci sono stati alcuni casi di contagio, ma non è un livello tale da riguardarci.

Parlando con la Reuters a un evento in Canada mercoledì, Brawn ha aggiunto: "Il consiglio che stiamo ricevendo è che possiamo andare lì". Il Ministero della Salute vietnamita ha comunicato che "a partire dal 13 febbraio 2020 verrà implementato con urgenza il compito di isolamento e quarantena dell'area epidemica nel comune di Son Loi che resterà chiusa per 20 giorni".

Ci sono 15 casi confermati coronavirus in Vietnam, cinque dei quali a Son Loi. Brawn ha detto che le informazioni acquisite finora sul Vietnam dicono che la situazione "è simile a quella del regno Unito".

Nella dichiarazione della FIA, dove ha annunciato il rinvio del Gran Premio di Cina, l'organo direttivo del motorsport ha dichiarato: "La situazione globale riguardo a questo virus continuerà ad essere monitorata dalla FIA per quanto riguarda altri eventi del motorsport".

Altre Notizie