Domenica, 27 Settembre, 2020

Formula 1: il GP di Cina è rimandato a causa del Coronavirus

Pneumatici Formula 1 Pneumatici Formula 1
Cacciopini Corbiniano | 14 Febbraio, 2020, 14:05

"Dobbiamo vedere -ha dichiarato all'emittente danese TV2- il Vietnam è prima della Cina nel calendario, quindi dovremo tenere d'occhio anche questo".

Infine un messaggio di vicinanza alle popolazioni colpite dal virus: "Il Gran Premio di Cina è sempre stato una parte importante del calendario di F1 e i tifosi sono sempre incredibili".

Ormai da qualche tempo la voce era nell'aria, ma ora è diventata ufficiale: rinviato, almeno per ora a data da destinarsi, il Gran Premio di Cina di Formula Uno, previsto a Sahngai il prossimo 19 aprile.

Il Coronavirus è un allarme mondiale che sta causando tantissime vittime e che ha contagiato già molte migliaia di persone.

Non è da escludere, in questo momento, la consultazione di staff e piloti da parte della federazione, in modo tale da raggiungere una decisione unanime e trovare un punto d'incontro sulla questione relativa al GP della Cina.

Ipotizzare una nuova data risulta comunque particolarmente complicato visto che proprio il nuovo Campionato di Formula 1 sarà quello più denso di appuntamenti di tutta la storia della Formula 1.

A richiedere il rinvio dell'evento è stata la Juss Media Sports Group, organizzatrice del Gran Premio.

Il Circus non può correre alcun rischio per la salute di addetti ai lavori e del pubblico: il principale fattore che ha fatto scattare la decisione è di natura non solo sanitaria ma anche assicurativa. L'ipotesi più interessante (se la situazione migliorerà) potrebbe essere quella di collocare il GP a fine stagione.

Sia la FIA che la F1 stanno facendo un ottimo lavoro con le scuderie, con il promotore del Gran Premio, con il CAMF (Federazione degli sport automobilistici e motociclistici della Repubblica popolare cinese) e le autorità cinesi, per tenere sotto controllo la situazione e gli sviluppi.

Altre Notizie