Domenica, 27 Settembre, 2020

E' morta Simona Viceconte: si è suicidata come sua sorella Maura

Ipotesi istigazione al suicidio per Simona Viceconte Simona Viceconte
Evangelisti Maggiorino | 14 Febbraio, 2020, 14:07

Due sorelle, lo stesso tragico destino.

Teramo. Si è tolta la vita a distanza di un anno dalla sorella maratoneta con le stesse modalità: si tratta di Simona Viceconte, 45 anni, originaria di Torino, sposata e madre di due figlie, trovata morta con un foulard stretto alla gola nella tromba delle scale in una palazzina a Teramo. Anche lei senza lasciare nemmeno un biglietto. Simona, di sei anni più giovane, aveva abbandonato da anni la Valsusa torinese e si era trasferita col marito, funzionario di Banca Tercas, alle periferia di Teramo, nel borgo di Colleatterrato. A trovarla è stata una vicina che era appena rincasata. Walter, il fratello maggiore, appassionato di sax e di corsa in montagna, che aveva organizzato la festa in ricordo di Maura, si è precipitato a Teramo dove è stata disposta l'autopsia sul corpo della sorella.

Il 19 febbraio sarà l'anniversario della morte di Maura Viceconte, l'ex campionessa italiana di maratona che si era suicidata a 51 enne impiccandosi ad un albero del suo giardino. Era anche stata colpita da un tumore, uscendone vincitrice a seguito di una lunga e stancante battaglia.

Maura era una delle stelle della maratona soprattutto negli anni Novanta grazie al bronzo ottenuto agli Europei di Budapest del 1998. Un dramma nel dramma.

Altre Notizie