Martedì, 18 Febbraio, 2020

Germania, l'erede della Merkel Annegret Kramp-Karrenbauer rinuncia a elezioni

Germania, l'erede della Merkel Annegret Kramp-Karrenbauer rinuncia a elezioni AKK non sarà l’erede di Merkel
Evangelisti Maggiorino | 13 Febbraio, 2020, 17:41

Il partito al governo è stato criticato perché in Turingia si è di fatto alleato con l'Afd, di estrema destra, per la nomina del governatore. Lo scrive la Dpa, citando fonti del partito.

"Nessun riavvicinamento e nessuna collaborazione con Alternative fur Deutschland e la sinistra". Nondimeno il suo annuncio di oggi è arrivato "a sorpresa" persino per i vertici della Cdu. Facendo sì che, appunto, alcune correnti della Cdu, così come dei liberali dell'Fdp, abbiano "flirtato" - così ha titolato lo Spiegel - con l'Afd, senza prevedere pero' che vaso di Pandora stessero aprendo. Entro l'estate il partito nominerà il nuovo presidente. Con la sua vittoria contro l'avvocato Friederich Merz, ribattezzato "anti Merkel" per la sua distanza politica e personale da chi lo aveva emarginato dalla leadership della Cdu nel lontano 2002, il partito sceglie la continuità. Frau Merkel si è fatta sentire a stretto giro di posta, "rammaricandosi" per la decisione di AKK e precisando che "desidera che rimanga ministra alla Difesa", posto che occupa da quando l'ha lasciato Ursula con der Leyen. "Ci sono somiglianze con la Merkel - dice la Akk - così come ci sono delle divergenze, e io mostro tutto nel modo più autentico e genuino possibile, senza creare separazioni artificiali perché questo ha molto a che fare con quello che sono e con il mio approccio alle cose". Le successive dimissioni di Kemmerich non hanno placato le tensioni.

A inizio dicembre 2018, i 1.001 delegati del Partito cristianodemocratico avevano eletto Akk alla guida della Cdu.

Davanti alla stampa, Kramp-Karrenbauer ha ribadito che mai e poi mai la Cdu dovrà collaborare con l'ultradestra: "Ogni avvicinamento all'Afd indebolisce la Cdu".

Altre Notizie