Martedì, 18 Febbraio, 2020

Russa fugge da quarantena, era in gabbia - Ultima Ora

Coronavirus tornati dalla Cina si isolano in quarantena. Stiamo bene ma lo facciamo per la comunit La figlia di Yuci Ni
Machelli Zaccheo | 12 Febbraio, 2020, 21:51

Dopo essere risultata negativa ai test per ben tre volte, e dopo non aver ricevuto dai medici nessuna rassicurazione su un prossimo rilascio, la donna ha semplicemente deciso che era giunta l'ora di andarsene: ha quindi scassinato la serratura magnetica della sua cella e ha tagliato la corda. "Non capisco perché dovevo stare in una gabbia d'ospedale", ha aggiunto. Quando ha cercato di avere risultati, il personale dell'ospedale avrebbe fatto ostruzionismo. "Non c'era uscita per noi se non quella di lasciare l'ospedale senza autorizzazione, attraverso la finestra", ha detto Guzel Neder, una delle due fuggitive.

Il marito della donna ha discusso con il medico perché lei e il figlio fossero dimessi, ma il medico ha detto che dovevano essere trattenuti per 14 giorni anche con il test del virus negativo. La polizia l'ha successivamente interrogata a casa, ma non sono state riportate accuse.

Alla Ilyina, 32 anni, era tornata a San Pietroburgo dopo un viaggio nella provincia cinese dell'Hainan.

La donna ha scoperto come manomettere la serratura elettronica ed è fuggita dall'ospedale venerdì. "Si tratta di un atto impulsivo mal concepito che potrebbe avere gravi conseguenze", ha dichiarato il medico al Moscow Times.

Altre Notizie