Lunedi, 30 Marzo, 2020

Microsoft per sostenibilità ambientale: carbon negative entro 2030

Microsoft vuole catturare tutta la CO2 immessa in atmosfera dalla sua fondazione Microsoft diventerà carbon negative nel 2030
Esposti Saturniano | 19 Gennaio, 2020, 21:52

Svolta green anche alla Microsoft. L'obiettivo è diventare "carbon negative" entro il 2030.

La Microsoft ha annunciato ufficialmente un piano che porterà l'azienda oltre le emissioni zero, andando addirittura ad assorbire più CO2 di quella prodotta.

.

Il CEO Satya Nadella insieme a Brad Smith, Presidente, Amy Hood, CFO e Lucas Joppa, Chief Environmental Officer hanno sottolineato ieri che mentre il mondo dovrà raggiungere lo zero netto di impatto, quelli di noi che possono permettersi di muoversi più velocemente e andare oltre dovrebbero farlo. "Gli esperti climatici del mondo concordano sul fatto che si deve agire con urgenza per ridurre le emissioni. In definitiva, dobbiamo raggiungere emissioni "nette zero", il che significa che l'umanità deve rimuovere la quantità di carbonio emessa ogni anno", ha scritto Microsoft in un annuncio.

La Microsoft, che è a Emissioni Neutre dal 2012, ha affermato che sposterà anche le sue risorse per concentrarsi sulle nuove tecnologie e con l'obiettivo di fare affidamento interamente sulle energie rinnovabili entro il 2025. Il mondo si trova ad affrontare un urgente problema: l'anidride carbonica nella nostra atmosfera ha creato una coltre di gas che intrappola il calore e sta cambiando il clima del mondo. "È un obiettivo ambizioso, persino audace, ma la scienza ci dice che è un obiettivo di fondamentale importanza per ogni persona viva oggi e per ogni generazione successiva".

Infine, l'azienda di Redmond ha annunciato un fondo di 1 miliardo di dollari da investire in innovazione e tecnologie volte a promuovere la sostenibilità ambientale e a combattere il cambiamento climatico. Un modo sia per ridurre la propria impronta ambientale e per consentire ai propri clienti di essere più sostenibili (riducendo le emissioni generate dai prodotti acquistati). Verranno poi sfruttate le nuove tecnologie, come lo stoccaggio della CO2 nel suolo, la bioenergia e la rimozione della CO2 mediante cattura dell'aria.

Comunque, nella loro totalità, gli impegni presi da Microsoft sono stati accolti abbastanza bene da gran parte dgli ambientalisti.

Altre Notizie