Venerdì, 28 Febbraio, 2020

Libia, Conte: "Nessuno spazio per soluzione militare"

Da sinistra Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan Da sinistra Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan
Evangelisti Maggiorino | 18 Gennaio, 2020, 13:26

"Non possiamo accettare altre truppe militari in Libia" questo "è il momento del dialogo e del confronto".

Il modo in cui il governo italiano sta lavorando "nella crisi libica è importantissimo per il ruolo dell'Europa a livello mondiale", ha detto ancora il premier olandese spiegando che con Conte ha discusso anche la necessità che venga rafforzato questo ruolo. "Sarraj: assisteremo a Berlino per comunicare il nostro messaggio", è scritto nel post che dà conto di un incontro avuto dal premier ieri sera con "leader politici e militari". Al-Sarraj aveva già accettato l'invito a partecipare alla conferenza di Berlino. Intanto, per affrontare il dossier libico in vista della conferenza di Berlino si è recato ad Algeri il presidente del Consiglio. Nel primo pomeriggio, invece, la delegazione italiana si spostera' alla Presidenza della Repubblica, e poi all'Ambasciata.

Il premier Giuseppe Conte prosegue nella sua missione diplomatica e nella giornata del 16 gennaio ha incontrato ad Algeri con il presidente della Repubblica Abdelmadjid Tebboune. L'iniziativa turca non avrebbe fatto particolarmente piacere all'Unione europea che continua a guardare con una certa preoccupazione allo scenario libico in attesa della conferenza di Berlino. Si tratta della prima visita di un capo di governo europeo dopo l'insediamento del governo Djerad, a pochi giorni dalla visita nel Paese del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. "Si potrebbe ipotizzare un intervento internazionale per dare solidità alla cornice di sicurezza, nel rispetto di un'eventuale richiesta di supporto avanzata alla comunità internazionale".

Altre Notizie