Lunedi, 20 Gennaio, 2020

"Hammamet": una scena del film con Craxi e la figlia

Una scena del film Hammamet – 01distribution Una scena del film Hammamet – 01distribution
Deangelis Cassiopea | 14 Gennaio, 2020, 15:22

La sua scena è quella girata in spiaggia, quando un gruppo di turisti italiani riconoscono Craxi. E per quanto sia impossibile, dalle nostre parti, evitare di ricordare che si tratta del figlio di un certo "Architetto Sandro" tutt'altro che sconosciuto ai più, posso assicurarVi che Edo rappresenta non solo un grande professionista del settore, ma una piacevole persona di grande cultura, talento, umiltà e sensibilità che non ha certo bisogno di luce riflessa.Nei fotogrammi di "Hammamet", come nelle vene di Edoardo Petti, scorre anche sangue ischitano.

Di make-up se ne occupano in parecchi, soprattutto nel mondo della celluloide, ma spesso lavorano nell'ombra: senza che nessuno si accorga di quello che, realmente, sono in grado di fare e comporre. I denari per la politica sono come le armi per la guerra, sentenziò il condottiero accorto che tutto aveva compreso. "Ma lui è stato l'ultimo vero statista del nostro Paese", ci dice ancora il regista. "Ogni film è un viaggio, ma questo è un viaggio davvero particolare".

Tutto questo, come si accennava all'inizio, è assente in "Hammamet" e - quel che è più grave - nel dibattito pubblico. "Non rispetta le donne, le usa" (vizi privati diffusi, pubbliche virtù).

Il film Hammamet di Gianni Amelio, uscito pochi giorni fa, sorretto da un Favino-Bettino impressionante per l'aderenza al personaggio, ma anche l'interpretazione di Livia Rossi riesce a cogliere l'amore orgoglioso della figlia Stefania, è un'opera che restituisce alla gente, ai suoi contemporanei come a chi non lo ha conosciuto, la dimensione della sofferenza del leader e non è poco. "Gli altri mi vedono arrivare come Craxi e mi vedono andar via come Craxi", ha spiegato l'attore.

"'Una sola cosa vorrei impedire', diceva mio padre, 'che la storia venga scritta male'".

Un giovane attore ragusano nel cast di Hammamet, il nuovo film di Gianni Amelio su Bettino Craxi.

E' romantica e fantasiosa la chiusura: In un varietà satirico immaginario accostano "leader" a "lader". E questa è già una straordinaria opportunità per noi. Era curioso dell'umanità, ascoltava gli altri.

Altre Notizie