Lunedi, 20 Gennaio, 2020

Haftar dichiara la tregua in Libia

Il presidente russo Vladimir Putin con l'emiro del Qatar Tamim Ben Hamad Al Thani Telefonata tra Putin ed emiro del Qatar focus su Libia Sputnik. Sergey Guneev
Evangelisti Maggiorino | 14 Gennaio, 2020, 03:51

Dalla mezzanotte è infatti scattata la tregua nel paese nordafricano dopo che il capo del Consiglio presidenziale del governo di accordo nazionale libico (Gna), Fayez al Serraj, ha dato il suo consenso al cessate il fuoco proposto da Mosca e Ankara, che nella notte ha incassato anche il via libera delle forze del generale dell'Est, Khalifa Haftar. Sul fronte opposto la Russia, con l'Egitto, è il principale sponsor dell'avanzata di Haftar, anche se Putin oggi ha ribadito che "la Libia è piena di mercenari e non sono pagati dalla Russia".

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte inoltre ha avuto stamattina alcune conversazioni telefoniche rispettivamente con il presidente del Consiglio presidenziale libico Serraj, con la cancelliera della Repubblica federale tedesca Merkel e con il presidente della Federazione russa Putin. Il presidente russo ha sottolineato di aver aggiornato la cancelliera tedesca sui negoziati di Istanbul col presidente turco Recep Tayyip Erdogan e ha assicurato di sostenere il processo di Berlino per porre fine alla guerra in Libia.

Della conferenza di pace a Berlino Putin ha detto che è uno sforzo apprezzabile, ma serve un negoziato preliminare con le parti libiche.

Altre Notizie