Venerdì, 05 Giugno, 2020

Katia Ricciarelli: "Volevo farmi suora, poi ho tentato il suicidio"

Katia Ricciarelli piccolo infortunio prima di Verissimo. Poi l’intervista le parole sul tentato suicidio Katia Ricciarelli piccolo infortunio prima di Verissimo. Poi l’intervista le parole sul tentato suicidio
Deangelis Cassiopea | 13 Gennaio, 2020, 22:11

In occasione dei 50 anni di carriera, Katia Ricciarelli si racconta a Verissimo a partire dall'adolescenza.

La ex moglie di Pippo Baudo ha parlato a Silvia Toffanin di varie vicende del suo passato, infine.

In quegli anni Katia Ricciarelli racconta di aver preso serimamente in considerazione l'ipotesi di diventare suora. La cantante ha dichiarato che da giovane sarebbe arrivata a tentare il suicidio a causa del benedettino che le avrebbe riservato attenzioni morbose, isolandola da tutto e da tutti. Dopo queste premesse, la soprano ha aggiunto che nel periodo dei suoi studi al conservatorio di Venezia, quando aveva esattamente 18 anni, ha conosciuto un monaco benedettino di anni 33, che cercava voci per il canto gregoriano.

Mi trattava come una figlia, finì per convincermi che la mia vocazione era per la vita monastica resto mi resi conto che si era innamorato e, non potendo possedermi fisicamente, pretendeva che nessun altro mi avesse.
Scelse me e gli dissi di stare al suo posto, non venga a dire che io devo andare in chiesa: "lei si faccia gli affari suoi che io mi faccio i miei", ha spiegato, dal momento che, all'epoca, non era per nulla religiosa "non volevo proprio saperne". Sono rimasta distrutta da questa cosa, dopo un'infanzia come la mia, senza un padre, mi ero convinta che quella fosse la mia strada. "Quella fu una grande liberazione", ha confessato.

Altre Notizie