Lunedi, 20 Gennaio, 2020

Cina, epidemia misteriosa di polmonite virale: scatta l’allerta negli aeroporti

Cina: registrati 27 casi in un mese di una polmonite di origine sconosciuta Cina, epidemia misteriosa di polmonite virale: scatta l’allerta negli aeroporti
Machelli Zaccheo | 05 Gennaio, 2020, 16:04

È allerta in Cina a causa di una misteriosa polmonite virale che finora ha già contagiato 44 persone, di cui 11 versano in gravi condizioni. La diffusione di quest'ultima è partita dalla Cina fra il 2002 e il 2003 e all'epoca causò la morte di 744 persone. La situazione è comunque monitorata dall'Oms. La polizia ha sanzionato inoltre 8 persone per aver diffuso sul web notizie false. Tutti sono stati posti in quarantena.

Al momento sono state scartate le ipotesi di influenza comune, aviaria e adenovirus.

Una donna di 41 anni e una ragazzina di 12 sono state fermate all'aeroporto di Hong Kong in quanto considerate casi sospetti. Avevano trascorso un soggiorno a Wuhan. Ora le autorità hanno isolato i pazienti e stanno cercando di stabilirne l'origine. "L'indagine preliminare ha escluso che le due pazienti si siano recate al mercato del pesce di Wuhan, luogo particolarmente monitorato per il rischio di contagio, prima dell'inizio dei sintomi", ha spiegato Raymond Lai, capo della sezione infettiva. Tre sono in cura in condizioni di isolamento in un ospedale pubblico, mentre gli altri cinque sono stati dimessi. L'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) ha dichiarato di essere a conoscenza dell'epidemia in Asia e di essere in costante contatto con le autorità cinesi, monitorando costantemente la situazione. Lo rende noto su twitter la Oms-Western Pacific dopo i casi di misteriosa polmonite verificatisi nella città cinese, annunciando di aver attivato il 'Sistema per la gestione degli incidenti' e dicendosi pronta a "lanciare una risposta più ampia, se sarà necessario".

Altre Notizie