Martedì, 21 Gennaio, 2020

Ue, i commissari socialisti cantano "Bella Ciao" in aula: Meloni indignata

Ue, i commissari socialisti cantano Ue, i commissari socialisti cantano "Bella Ciao" in aula: Meloni indignata
Evangelisti Maggiorino | 07 Dicembre, 2019, 14:23

Gentiloni canta 'Bella Ciao' a Strasburgo.

La nuova Commissione Ue guidata da Ursula von der Leyen si è insediata lo scorso 1 dicembre a Bruxelles, e rimarrà in carica fino al 31 ottobre 2024.

Immediato il commento di Giorgia Meloni, che ha subito pubblicato il video sulla sua pagina Facebook, scrivendo: "Commissari europei intonano 'Bella Ciao'".

Anche se Stefano Caldoro è ancora il nome più accreditato, infatti, il centrodestra non trova la quadra e sono tanti quelli a cui l'ex presidente della Regione "non scalda il cuore". Poco dopo anche Matteo Salvini con un post su Twitter ha commentato l'episodio. "Complimenti a Pd e 5 Stelle per la scelta di Gentiloni come rappresentante dell'Italia in Europa, al prossimo giro canteranno anche Bandiera Rossa, poi Sanremo e tournée internazionale!", ha scritto il leader della Lega su Twitter. Ma tutti i documenti dicono che sull'unione bancaria non c'è niente di più di una road map, che vuol dire tutto e niente.

Un inciso obbligatorio: Giorgia Meloni è la stessa, sì proprio lei, che nelle scorse settimane imperversava con la sua canzoncina estrapolata da un suo comizio e ballava adolescenziale il vuoto ritornello "sono una donna, sono italiana, sono cristiana" come se avesse coniato un grido di battaglia di cui andare enormemente fiera. "Noi popolari siamo seri e una cretinaggine del genere non l'avremmo mai fatto". E le polemiche rischiano di non finire qui.

Il Parlamento Europeo intona Bella Ciao, il celebre canto partigiano italiano.

"Mi dicono che qualcuno si è scandalizzato perchè a una festa dei socialisti europei abbiamo cantato Bella Ciao. Per me, un onore".

Altre Notizie