Martedì, 21 Gennaio, 2020

Claudio Domenicali (Ducati) nuovo presidente Motor Valley

Claudio Domenicali Claudio Domenicali nuovo Presidente di Motor Valley
Cacciopini Corbiniano | 06 Dicembre, 2019, 19:38

"La Motor Valley - ha spiegato Domenicali - racchiude nel raggio di 150 km brand unici al mondo per design, tecnologia e prestazioni, conosciuti e apprezzati in tutto il mondo".

"Qui c'è un capitale umano che fa la differenza - ha dichiarato Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna - Abbiamo fatto diventare quest'area un brand di attrattività turistica grazie alla manifattura". Un luogo di cui siamo fieri di far parte come Ducati e per il quale sono personalmente orgoglioso di aver ricevuto il mandato come Presidente.

Il nuovo vertice, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta presso l'Auditorium Ducati di Borgo Panigale, ha sottolineato come la Motor Valley non sia solo un grande polo industriale e museale ma anche, e soprattutto la casa di "una cultura accademica e una competenza motoristica e tecnologica senza eguali, con una notevole capacità attrattiva per appassionati, talenti e imprese". Un distretto che integrandosi con la Food Valley, il patrimonio UNESCO delle Città d'Arte e la bellezza dell'Appennino e del Delta del Po, diventa davvero un attrattore turistico mondiale. "Ci sono punti di forza e altri da migliorare, come li ha il nostro Dovizioso: lui si sta riposando, ne ha diritto dopo una stagione molto dura, mentre i nostri ingegneri sono al lavoro per preparare una moto migliore di quella di quest'anno".

Così si "auto definisce" la Motor Valley anche se basterebbe citare i nomi delle aziende che la animano per comprendere l'eccezionalità del territorio: Dallara, Ducati, Ferrari, Lamborghini, Maserati, Ferrari.

Quello di Domenicali è un nome di peso per un ruolo che va oltre la rappresentanza politica e aprirà una fase nuova per l'associazione che ha lo scopo di promuovere a livello internazionale la terra dei motori.

Un distretto industriale di eccellenze deve però esser alimentato dalla formazione dei giovani per creare i professionisti dell'automobile del futuro e qui le università hanno fatto a loro volta sistema con il progetto MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna No Profit per Education) presieduto da Andrea Pontremoli, CEO di Dallara, che nel 2017 ha visto le quattro università del territorio (Bologna, Parma, Ferrara e Modena-Reggio Emilia) e otto aziende top del settore creare l'Università dell'Automotive. "Il sistema territoriale è fatto da imprese, mondo della formazione e dalle istituzioni".

L'intera area, con epicentro a Modena, sarà interessata - dal 14 al 17 maggio 2020 - dalla seconda edizione della Motor Valley Fest, l'evento espositivo diffuso che mette in mostra il meglio della produzione a quattro ruote italiana e internazionale.

Altre Notizie