Lunedi, 09 Dicembre, 2019

Mondiali beach soccer: sfuma sogno Italia, vince il Portogallo

L'esultanza di Corosiniti L'esultanza di Corosiniti
Cacciopini Corbiniano | 04 Dicembre, 2019, 00:56

Nella squadra dove ha brillato ancora una volta la stella Gabriele Gori, detto Tin Tin, c'era anche il capitano del Terracina, Alessio Frainetti, da tempo colonna portante della Nazionale.

Per il secondo anno di seguito la Nazionale Italiana Atleti di pallacanestro con sindrome di Down è campione del mondo. Dodici mesi fa ancora Italia-Portogallo, ancora in terra lusitana (a Madeira), il primo oro azzurro. Gli azzurri non hanno mai conquistato il titolo nei Mondiali di beach soccer, e dopo due quarti posti consecutivi (2015 e 2017) erano arrivati a giocarsi la finalissima, sognando di poter spezzare il loro tabù iridato dopo aver conquistato l'Euro Beach Soccer League nell'estate 2018 (ad Alghero).

È finito ad Asuncion, in Paraguay, il sogno mondiale della Nazionale italiana di beach soccer che, ieri sera, ha perso la massima competizione organizzata dalla Fifa proprio all'ultimo, in finale col Portogallo. Ai campioni del mondo le congratulazioni del presidente della Camera Roberto Fico ("orgoglioso dei nostri ragazzi che sono un superbo esempio di talento e passione") e del presidente federale Gianni Petrucci ("Bravi ragazzi!"). Il Portogallo ci porta bene. Alessandro, Andrea ed Emanuele, come tutti i nostri ragazzi, mi rendono e ci rendono orgogliosi del loro essere campioni nella quotidianità, ci contagiano con il loro mix di entusiasmo e gioia e, in occasioni come queste, ci regalano l'ulteriore soddisfazione della vittoria sportiva. Allenatori: Duarte Sousa e Antonio Lopes.

Altre Notizie